Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, cacciato da via Matteotti il violino di Davide Laura incanta la Scala di Milano

Il giovane violinista si è esibito nell’opera "Porgy and Bess" di George Gershwins

Sanremo. Il violinista sanremese Davide Laura ha esordito in questi giorni sul palco del Teatro alla Scala di Milano nell’opera Porgy and Bess di George Gershwins.

Noto alle cronache locali per essere stato “cacciato” da via Matteotti a seguito di un’esibizione estemporanea, Laura, classe 1988, ha incantato il tempio della lirica internazionale suonando il banjo: un cordofono di origini africane assai diffuso anche nella tradizione nordamericana, che ha carpito con le sue suggestioni ritmiche e melodiche tutti gli astanti. 

Ma per lui nessuna rivincita, soltanto la nuova tappa di un viaggio che il giovane talento ha intrapreso tempo fa, quando, all’età di sei anni, è stato ammesso al conservatorio milanese “Giuseppe Verdi”; un’avventura che ha poi perseguito a piedi nudi  lungo le strade delle più grandi capitali europee e anche Oltreoceano.

“Io sono un nomade – ha dichiarato in una precedente intervista a Riviera24.it –, un nomade che vive del suo violino e di tutto ciò che esso produce. Perché la musica per me è linguaggio, movimento emozionale dell’anima. È colei che, citando, aiuta a non sentire dentro il silenzio che c’è fuori”.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.