Quantcast
domenica
29
Agosto

Ultimo appuntamento di “Dall’Entroterra…Che storie!!!” a Molini di Triora

domenica
29
Agosto

Molini di Triora. Prende il via l’undicesimo ed ultimo appuntamento di “Dall’Entroterra…Che storie!!!” Gli eventi, iniziati il 27 giugno a Molini di Triora, si concludono domenica 29 agosto a Casa Balestra con l’esposizione delle opere fotografiche dei primi 30 premiati al V Concorso fotografico nazionale “Mario Dutto” (oltre 600 partecipanti). Orari per la visita: dalle 11 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.

Alle 17.30, presso la Sala consigliare del comune di Molini di Triora, con la presentazione del libro “Rivierando nella Riviera dei Fiori del Ponente Ligure” a cura degli autori Marco Macchi, Ersilia Ferrante, Daniela Manili Pessina che dialogheranno con Daniela Cassini, Daniela Lantrua, e Giacomo Lantrua. Legge Paolo Saraceno.

La mostra fotografica è a cura dell’associazione culturale “Digit Art in foto” e la premiazione avverrà sabato 28 agosto presso il Casinò Municipale di Sanremo in formalità ristretta e riservata ai soli partecipanti premiati del concorso. Molini ospita, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, le gustose “bancarelle” di Street Food Festival.

Rivierando. Nella Riviera dei Fiori del Ponente ligure.
La magia della Riviera rifiorisce con un nuovo punto di vista. “Rivierando” è un percorso guidato e un racconto per immagini che mostra oggi la Riviera, com’era e com’è ancora. Quattro mani più due e un obiettivo, una musica come sottofondo alla storia di una città, tanti sguardi diversi e curiosi. I molti dettagli scoperti passeggiando sono in mostra qui, per invitare turisti e abitanti a visitarli muniti di taccuino, macchina fotografica e smartphone. L’idea di questo libro-guida, che ha un fratello della stessa autrice sul Lago di Como (#Visiolario), è quella di unire più contributi in una sorta di “carnet de voyage”. Le immagini scattate da “turista non per caso” di Daniela Manili Pessina, in tanti percorsi alla scoperta dei luoghi, si uniscono e si mescolano ai racconti della guida turistica e ambientale, appassionata di storia e di storie, Marco Macchi. Trattandosi di un percorso con al centro la città dei fiori, Sanremo, che è anche imprescindibilmente città della musica, non poteva mancare un bel contributo nel merito: la testimonianza di Ersilia Ferrante, avvocato con tante passioni (musica e cultura del territorio in primis). In un luogo così unico, nel quale la “villeggiatura” prevede riposo ma anche svago, ecco allora che alle immagini e ai racconti “reali” se ne aggiungono altri immaginari e creativi. Un invito per chi legge a visitare, documentare e raccontare a suo modo, come abbiamo fatto noi.

Marco Macchi nasce a Sanremo nel 1960 da una famiglia lombarda, laureato in storia, dal 2005 esercita la professione di guida ambientale e guida turistica nella Riviera dei Fiori, facendo scoprire a turisti e locali le bellezze del territorio. Da giovane navigò per i sette mari come Ufficiale di Macchine su petroliere, e anche nella Marina Militare raggiungendo il grado di Sottotenente di Vascello. Vanta un lungo trascorso come cassiere alla Coop. Appassionato di storia, ambiente, alberi monumentali e camminate, raramente è inoperoso.

Ersilia Laura Ferrante è nata a Palma Campania, in provincia di Napoli, in una casa con vista sul Vesuvio, ma è quasi sempre vissuta in Liguria. È a Sanremo da molti anni, città che le piace e dove sono nate le sue due figlie. Abita in un condominio a fianco a quello in cui abitava Amilcare Rambaldi. È avvocato, si occupa in particolare da anni di diritto dei migranti e il suo studio confina con il Teatro Ariston. Le piace leggere, andare a teatro e ascoltare musica, soprattutto la canzone d’autore. È impegnata in alcune associazioni cittadine, come “Pigna Mon Amour”, FAI-Fondo Italiano per l’Ambiente e ”Club per l’Unesco di Sanremo”. Ha fatto parte del direttivo del “Club Tenco”.

Daniela Manili Pessina architetto di professione e consulente sui temi della comunicazione visiva, della grafica e del Visual, sperimenta nuove modalità per promuovere la cultura del territorio attraverso la fotografia, di cui è instancabile appassionata. Collabora su questi temi con aziende, scuole e associazioni in vari settori, in particolare quello turistico, soprattutto nel territorio del Lago di Como e della Brianza. Pensa che la creatività sia in tutti noi, nella capacità di cercare, vedere e costruire connessioni, attraverso la bellezza di ciò che ci circonda. Da un cinquantennio è turista (ma non per caso) a Sanremo e nella Riviera dei Fiori.

Entrate gratuite. E’ richiesto il Green Pass. Gli eventi sono stati promossi da Comune di Molini di Triora, Associazioni culturali, Casa Balestra A.P.S., PAC Ponente Ambiente Cultura A.P.S. che ringraziano tutte le scrittrici, gli scrittori, le associazioni ed i produttori che hanno sostenuto, con la loro sentita partecipazione, questo progetto culturale e l’attento e fedele pubblico che ha incoraggiato gli organizzatori nel proseguire il prossimo anno. Un particolare grazie a Malike per l’importante aiuto organizzativo con il sostegno di Coop Liguria.

Casa Balestra è una dimora storica. Nel 2012 viene sottoposta alle norme di tutela previste dalla direzione regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Liguria e aderisce agli eventi associati delle Giornate Europee del Patrimonio “L’Italia tesoro d’Europa”. Menzione Speciale al Concorso nazionale UNESCO 2020. Casa Balestra da settembre ad ottobre sarà aperta al pubblico la domenica dalle 15 alle 18.30. Prenotazioni infrasettimanali: 334 9324.232/ 339 2121.829. Entrata gratuita.

segnala il tuo evento gratuitamente +