domenica
21
Agosto

Presentazione del libro “Baby rosa gang” a Bordighera

domenica
21
Agosto

Bordighera. Domenica 21 agosto alle ore 21 nella suggestiva cornice di Villa Etelinda a Bordighera la scrittrice piacentina Paola della Mariga presenterà il suo romanzo, “Baby rosa gang”, edito dalla casa editrice Scatole Parlanti.

A dialogare con l’autrice, Corrado Ramella della Libreria “Amico Libro” insieme a Doriana Valesini la quale darà voce ad alcune pagine del romanzo in cui viene narrata la storia di un quattro ragazzine che per difendersi dal degrado dell’hinterland milanese in cui sono costrette a vivere decidono di passare al contrattacco.

Il libro, uscito alla fine del 2021, è purtroppo di estrema attualità dati i continui episodi di cronaca nera che vedono gruppi di adolescenti (ragazzine, in misura sempre maggiore) riprodurre alcune dinamiche tipiche della criminalità organizzata. Ciò accade soprattutto nei “paesi dormitorio” e nel degrado delle periferie delle metropoli anche se il fenomeno negli ultimi mesi si sta allargando sino ad arrivare a interessare realtà apparentemente molto tranquille: gli ultimi casi sono accaduti a Rimini e Riccione, qualche mese prima a Verona, Perugia, Prato, Sestri Ponente.

“Baby rosa gang” è un libro sul disagio che la bruttura ed il degrado di certi luoghi e la pesantezza di alcune situazioni possono produrre: le quattro protagoniste rivelano il loro disadattamento e in alcuni momenti, con i loro comportamenti scomposti e censurabili, arrivano alla devianza. E’ anche la storia di un’amicizia, nonostante tutto. Le ragazze hanno bisogno di appartenenza e nella loro “gang”, quando si ritrovano sulla panchina sgangherata, si sentono in qualche modo al sicuro, pur nel degrado in cui sono consapevolmente confinate. Ad un certo punto un fatto altamente drammatico provoca uno scossone nel quartetto e dà, forse, la possibilità a qualcuna di loro di aprire gli occhi e di maturare.

Il libro è un ibrido tra indagine e racconto, come accade nel “giornalismo narrativo”. Alterna capitoli narrativi con altri descrittivi e riflessivi, fatti apposta per contestualizzare le vicende raccontate e allargare lo sguardo, in un continuo gioco di messa a fuoco. L’autrice, giornalista pubblicista dal 1987, dopo aver lavorato come responsabile delle pagine degli spettacoli del quotidiano “Corriere Padano di Lodi” e collaborato con diverse altre testate, dal 1994 è insegnante di scuola primaria e con Bordighera ha un forte legame poiché trascorre le proprie estati presso la cittadina ligure da più di vent’anni.

segnala il tuo evento gratuitamente +