Quantcast
lunedì
26
Luglio

Bordighera ospita il primo concerto di “Terre di Confine, Perinaldo Festival”

lunedì
26
Luglio
Giardini Lowe
  • DOVE
  • ORARIO
  • CONDIVIDI

Bordighera. Al via il Perinaldo Festival. Il Comune di Perinaldo in collaborazione con l’associazione Orchestra da Tre Soldi presenta la XV edizione del “Terre di Confine, Perinaldo Festival”. Come da tradizione, una programmazione particolarmente attraente per la varietà e la qualità degli artisti coinvolti. Partecipano alla rassegna anche quest’anno i comuni di Bordighera e Ospedaletti che consolidano la loro partnership e valorizzano le potenzialità offerte da turismo di prossimità, slow tourism, e bellezza diffusa tra costa ed entroterra.

Peppe Servillo, Rita Payes Roma, il Quartettozero di Ezio Bosso sono alcuni tra gli artisti che andranno a comporre una programmazione eterogenea e di profilo artistico internazionale. Terre di Confine, una piattaforma di eventi culturali, presenta 18 appuntamenti – spettacoli, presentazione di novità editoriali, passeggiate naturalistiche, visite guidate- distribuiti sul territorio di Perinaldo, Bordighera, Ospedaletti. Tutti gli eventi sono contingentati per motivi di sicurezza. L’ingresso è a offerta libera con prenotazione necessaria via Whatsapp al n. 3669730066, a partire dal 19 luglio. La prenotazione via Whattsapp garantisce l’accesso agli eventi; lo stesso numero è a disposizione per informazioni, tutte le mattine dalle 10 alle 12, a partire dal 19 luglio. Nella prenotazione è necessario indicare nome e cognome di tutti i partecipanti.

Lunedì 26 luglio primo concerto del Festival, a Bordighera Giardini Lowe alle 21.30, Servillo – Girotto – Mangalavite in “l’anno che verrà”, canzoni di Lucio Dalla.

Peppe Servillo – voce
Xavier Girotto- sax soprano e baritono
Natalio Mangalavite- pianoforte, tastiere e voce

Nelle loro parole: «L’anno che verrà ci sembrava il titolo più indicato, visto l’anno che abbiamo passato, e ci auguriamo davvero che sarà tre volte Natale e festa tutto l’anno! Lucio Dalla sapeva indagare il futuro con le sue canzoni da profeta e per questo ci avviamo con la lampada a ripercorrerle, canzoni antiche come la terra, ma con dentro un motore che guarda il domani. Lucio Dalla ha sempre intercettato il comune sentire traducendolo in forma poetica e popolare grazie anche alle sue grandi doti di interprete. Il nostro tentativo è quello di rileggere i suoi brani nella speranza di ritrovare nella sua scrittura la capacità di fare della canzone un segnale imprescindibile del nostro cercare la vita, del fare poesia».

Un vero e proprio viaggio nel mondo e nell’eredità musicale di Dalla, guidato da tre artisti noti e di grande personalità, provenienti da culture musicali diverse, ricche e versatili che si contraddistinguono per estro e capacità interpretativa. L’intesa tra personalità artistiche così variegate e fortemente caratterizzate si è affinata nel corso di ripetute collaborazioni, che ci hanno fatto apprezzare il loro modo di applicare l’improvvisazione, elementi jazz e ricercatezze varie alle musiche di volta in volta eseguite.

Alle 20.30, aspettando il concerto, per “Spazio autori” Silvia Alborno e Carmen Ramò presentano “Il telegrafista di Margherita”. La regina Margherita scelse di vivere gli ultimi anni della sua vita a Bordighera. In queste pagine la figura e la vita della regina sono filtrate dallo sguardo di molteplici personaggi locali tra i quali Arturo Giacobbe, il suo fidatissimo telegrafista, custode di importanti segreti. A cura della libreria Amico Libro di Bordighera

Il festival è stato realizzato con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo (Maggior sostenitore) nell’ambito dell’edizione 2021 del bando “Viva. Sostegno all’offerta culturale estiva nei territori”; il bando si inserisce nell’ambito dell’impegno che la Fondazione profonde per accrescere l’attrattività dei territori attraverso la cultura e in specifico con la valorizzazione dei beni culturali sul territorio piemontese, ligure e valdostano. L’iniziativa è promossa dal Comune di Perinaldo e vede il coinvolgimento dei comuni di Ospedaletti e Bordighera. La direzione artistica del Perinaldo Festival è affidata a Massimiliano Gilli e Paola Secci.

La locandina.

segnala il tuo evento gratuitamente +