Quantcast
Bajardo ricorda l'artista Vittorio Osvaldo Tommasini - Riviera24
sabato
14
Agosto

Bajardo ricorda l’artista Vittorio Osvaldo Tommasini

sabato
14
Agosto
Farfa
  • DOVE
  • ORARIO
  • CONDIVIDI

Bajardo. Dopo il pieno successo delle prime tre “Bajardo Lectures” c’è attesa per il quarto appuntamento fissato per sabato 14 agosto sempre all’interno dei ruderi della vecchia chiesa di San Niccolò. Sotto l’insegna di “Farfa Show: un Futurista a Bajardo” si vorrà ricordare il geniale artista Vittorio Osvaldo Tommasini in arte Farfa (Trieste 1879 – Sanremo 1964) con l’occasione dell’apparizione di un nuovo e documentato libro su questo originale personaggio.

La serata, con inizio alle 21, si articolerà come una sorta di “talk-show” con la partecipazione della dottoressa Silvia Bottaro, già conservatrice dei civici musei di Savona e autrice del libro “Vite di Farfa”, nel quale emergono risvolti inediti della vita dell’artista, compresa una villeggiatura a Bajardo nei primi anni Sessanta. Insieme a Freddy Colt, nella duplice veste di conduttore e pianista, interverrà il trombettista jazz milanese Giancarlo Mariani, per far ascoltare la musica sincopata che tanto aveva ispirato il Farfa poeta. Alcune liriche bizzarre, divertenti saranno poi declamate dall’attrice e regista veronese Beatrice Zuin, che si cimenterà anche in alcune canzoni popolari dell’epoca, sempre accompagnata al pianoforte da Freddy Colt. Ma nella serata di “arte varia” ci sarà una vera e propria chicca: la proiezione di una rarissima intervista televisiva a Farfa, girata nel 1963 a Sanremo e tra i ruderi di Bussana Vecchia, ottenuta in concessione dalle Teche RAI appositamente per l’incontro bajocco.

Tommasini, che riposa nel cimitero della Foce di Sanremo, è stato un esponente di spicco del Secondo Futurismo, proclamato da Marinetti “Poeta Record Nazionale” e incoronato con il “Casco Lirico di Alluminio” a bordo di un idrovolante nel porto di Genova. Dopo aver vissuto a Torino e Savona si stabilì a Sanremo con la moglie per trascorrere gli anni della senilità, ma venne riscoperto e valorizzato da un gruppo di artisti d’avanguardia milanese facenti capo ad Enrico Baj. Così Farfa – che aveva definito se stesso “Il Miliardario della Fantasia” – visse una seconda giovinezza, acclamato come un precursore del Surrealismo e della Patafisica. Tra biografia, jazz e poesia, lo spettacolo costituirà un suggestivo “viaggio” nel mondo artistico di uno dei più originali futuristi italiani. Questa serata, come le precedenti, sarà trasformata in una “lezione video” pubblicata sul canale Youtube “Bajardo Lectures”.

L’ingresso è libero, nel limite dei posti disponibili. Non è necessaria la prenotazione. La rassegna proseguirà sabato 21 agosto con la conferenza pomeridiana sul tema “Antonio Rubino e il mestero del Codice Giribaldi”.

segnala il tuo evento gratuitamente +