Ii caso

Ventimiglia, gita da incubo per i bimbi delle elementari: il pulmino è vecchio, senza revisione e rischia l’incidente

La denuncia di una mamma: «Quello che è successo non doveva succedere: è una cosa gravissima che i bambini, e le loro maestre, abbiano rischiato la vita»

scuolabus

Ventimiglia. Doveva essere una giornata felice, da ricordare per le scoperte fatte e il tempo passato con i compagni di scuola: invece la data del 17 maggio scorso verrà ricordata dai bimbi che l’hanno vissuta per la tanta paura provata a causa dei problemi, evidentissimi, dello Scuolabus messo a disposizione per una gita.

Protagonista della vicenda, accaduta alcuni mesi fa ma venuta alla luce solo oggi, è stata la terza elementare delle scuole di via Veneto a Ventimiglia. A raccontare quanto accaduto è la mamma di una alunna: «I bambini, mia figlia compresa, erano tutti spaventati. Gli insegnanti anche – dice – Ma hanno fatto il possibile per rassicurare i loro alunni». Il problema? Proprio il mezzo su cui viaggiavano, che avrebbe dovuto portarli ai Balzi Rossi e poi fare rientro a scuola: «Hanno rischiato di finire in una scarpata e contro un muro – aggiunge la donna – Mia figlia ha detto che il pulmino “ballava” tantissimo. Alla fine una insegnante ha chiesto all’autista di fermarsi e questo lo ha fatto solo dopo che la maestra ha alzato la voce, obbligandolo ad accostare per far scendere i bambini».

Controllando i documenti del mezzo, si è scoperto che la revisione era scaduta nel marzo del 2022. Quindi, al momento della gita, lo scuolabus non risultava revisionato. E non è tutto. Da quel momento l’autobus è inutilizzato, proprio per gli evidenti problemi meccanici, tanto che quando, il 7 giugno scorso, è stato riportato nel centro apposito per essere revisionato, non ha superato i controlli.

«A prescindere di chi sia la colpa – conclude il genitore – Quello che è successo non doveva succedere: è una cosa gravissima che i bambini, e le loro maestre, abbiano rischiato la vita».

 

commenta