L'incompiuta

Ospedaletti, si sblocca Baia Verde. Cimiotti: «Entro 90 giorni la dichiarazione di pubblico interesse»

Accolto il progetto di finanza della società Nuovo porto di Ospedaletti Srl

Baia Verde ospedaletti

Ospedaletti. «Il 29 agosto del 2022 abbiamo ricevuto le ultime integrazioni da parte dalla società Nuovo porto di Ospedaletti Srl che ci ha proposto un project financing per il completamento di Baia Verde. Dal 29 è quindi iniziato il conto alla rovescia: vuol dire che adesso abbiamo 90 giorni di tempo per portare il progetto in consiglio comunale, dichiararne la pubblica utilità e approvarlo. Da quel momento in poi partirà l’iter che porterà al bando europeo per l’assegnazione dei lavori». Ad annunciarlo è stato il sindaco Daniele Cimiotti questa mattina, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta in municipio.

«Il progetto presentato è estremamente coerente alla variante urbanistica approvata dalla Regione. Prevede un albergo di oltre 4000 mila metri quadrati, strutture residenziali e turistiche (residence) per 3150 metri quadri, strutture commerciali per 2972 metri quadrati, strutture direzionali per 586 metri quadrati, rimessaggi per imbarcazioni con mini cantiere nautico di circa 1500 metri quadrati. Stabilimenti balneari per 869 metri quadrati, strutture ricettive di servizio per le spiagge di 500 metri quadrati», – ha continuato il primo cittadino, confermando le voci che davano per imminente l’avvio dell’iter per il ricupero del cantiere ex Fin.Im., fermo da quasi vent’anni.

«I posti barca saranno in totale 115, tra i quali uno da 70 metri e la maggior parte per grandi imbarcazioni. Al Comune verrà riservato lo spazio della darsena delle Porrine, dove abbiamo intenzione di realizzare un vero porto a secco per i pescatori amatoriali».

Le garanzie. «La bozza di convenzione che ci è stata sottoposta prevede 30 anni di gestione, più 30 di manutenzione. Abbiamo ricevuto le attese fideiussioni bancarie pari a circa 2 milioni di euro, calcolate sul 2% circa del valore totale dell’operazione che è stimato in 90 milioni».

Inizio lavori. «Contiamo di tagliare il nastro della ripresa del cantiere nell’autunno del 2023. I lavori saranno completati in due anni. Già oggi il porto di Baia Verde non è più la porcheria che c’era prima. Abbiamo preso in mano il bastone del comando», – ha concluso Cimiotti -.

Riviera24- Cimiotti ospedaletti
leggi anche
Generico luglio 2022
Ospedaletti
I milioni di Tayrona Capital su Baia verde, il porto può rinascere dalle sue ceneri
commenta