L'appuntamento

“Lo sviluppo di un’economia blu sostenibile”, Principato di Monaco e Ventimiglia insieme al Forte dell’Annunziata

Importanti relatori italiani e monegaschi al convegno in programma il 29 settembre

Forte annunziata mostre ventimiglia

Ventimiglia. Sviluppare l’economia tutelando il mare, nello specchio acqueo che ospita il Santuario Pelagos: zona marina popolata dai cetacei nata da un accordo tra l’Italia, il Principato di Monaco e la Francia per la protezione dei mammiferi marini. E’ questo l’argomento del convegno “Lo sviluppo di un’economia blu sostenibile“, in programma il prossimo 29 settembre al Forte dell’Annunziata. L’incontro, che vedrà la presenza di importanti relatori italiani e monegaschi, è organizzato da 98mila Monaco Green Vision e Sportello Italia, con il patrocinio del Comune di Ventimiglia.

Dopo il saluto del commissario prefettizio dottor Samuele De Lucia, previsto alle 16, inizieranno i lavori con l’intervento del dottor Guillaume Rose – Direttore Generale Esecutivo Monaco Economic Bord (MEB) che parlerà di “Come il Principato di Monaco vuole diventare leader nella svolta green”.
Seguirà l’intervento del Tenente di Vascello Isabella De Luca, Comandante della Guardia Costiera di Sanremo, su “La blu economy e la crescita sostenibile nel Mediterraneo”.

Sarà poi la volta del dottor Roman Ciarlet – Secretary General, Executive Director presso la Fondation Prince Albert II de Monaco, che interverrà con una relazione dal titolo: “Oceani e mari in salute sono le precondizioni per la blu economy”.
Spetta al dottor Claudio Genovese, Chief ​Executive​ Officer Aura C​apital Partners, parlare di “Resort galleggiante: la sostenibilità nel mare”.

L’ultimo intervento in programma, alle 17,30, è quello del dottor Alessandro Arioli, PhD, Agronomo e ambientologo, nonché Direttore Dipartimento D.A.F.E.E.S Torino che introdurrà “Aziende ad alto contenuto sostenibile”.

Seguirà rinfresco sulla terrazza del Forte.

commenta