Il 5 e il 12 ottobre

A Vallecrosia doppio open day di Liber theatrum per il corso dedicato agli adulti

Si terranno nel piccolo teatrino di San Rocco

\"Che mondo che Italia\" spettacolo teatrale diffuso di LIBER theatrum a Perinaldo

Vallecrosia. Tornano da inizio ottobre i corsi di recitazione riservati agli adulti organizzati dall’associazione culturale Liber theatrum, curati e condotti come sempre da Diego Marangon.

Il tutto dopo un’estate molto impegnativa, faticosa, densa di tanti appuntamenti, ma anche molto gratificante. Ben sette sono stati infatti i differenti spettacoli messi in scena, con successo e grande apprezzamento del pubblico, esattamente in due mesi: tra il 10 luglio e il 10 settembre.

Mentre già si sta lavorando a un nuovo progetto che andrà in scena a metà ottobre, ora però è tempo di dare l’avvio ai nuovi corsi di recitazione per adulti. Appuntamento fissato con due serate di open day: mercoledì 5 e mercoledì 12 ottobre alle 20 nel consueto accogliente “piccolo teatrino” (sotto la chiesa moderna) di San Rocco a Vallecrosia in via San Rocco 15.

Esauriti quindi gli impegni estivi con gli spettacoli portati in scena dai vari gruppi, oltre al successo dell’organizzazione dell’ottava edizione del festival di arti varie “Hanburychespettacolo!” ecco una nuova possibilità per chi si vuole avvicinare al mondo del teatro e scoprirne i segreti, ma soprattutto il fascino e che permetterà, a chi lo desidera, di cimentarsi nell’arte della recitazione, prevedendo corsi, ma anche laboratori e workshop estemporanei con attori e registi professionisti, la cui calendarizzazione è in via di definizione proprio in questi giorni.

Mercoledì 5 e 12 ottobre alle 20 in calendario le prime due serate di open day aperte a tutti, a ingresso libero. Telefonando al numero  338 6273449 oppure scrivendo una mail all’indirizzo liber.theatrum@gmail.com e visitando il sito www.libertheatrum.com sarà possibile non solo già iscriversi, ma anche avere informazioni, ottenere dettagli e chiedere le delucidazioni necessarie.

Gratuito, senza impegno, libero e garantito a tutti sarà comunque l’accesso ai primi due incontri, per consentire a chiunque di prendere visione direttamente e comprendere al meglio di che cosa si tratta e al fine di ricevere tutte le informazioni utili per decidere se iniziare o meno l’avventura teatrale, che come di consueto, dopo trenta incontri, si concluderà a inizio estate con un saggio spettacolo. Come gli anni scorsi, a guidare i gruppi sarà Diego Marangon, vera anima di “Liber theatrum” attore e regista, sempre più gratificato dai risultati raggiunti in questi anni, accompagnati sempre da una grande voglia di mettersi in gioco.

Si rinnova perciò un’offerta formativa sempre molto apprezzata da chi si vuole avvicinare al mondo del teatro, per sperimentare la propria predisposizione o soddisfare desiderio e curiosità latenti, così come hanno fatto nel corso degli anni innumerevoli allievi e corsisti, alcuni dei quali sono diventati una colonna portante di quella che ormai è diventata una vera e propria compagnia teatrale che anche nel corso dell’ultimo anno ha portato in scena vari e diversi spettacoli sempre apprezzati dal pubblico, oltre a creare bellissime collaborazioni artistiche e umane anche con altre e diverse realtà teatrali nazionali e non solo.

Anche quest’anno si è quindi alla vigilia di un cammino lungo e articolato, che certamente richiederà impegno, costanza, serietà e dedizione, ma che ancora una volta, riuscirà a regalare soddisfazioni, gratificazioni e grandi sorprese, offrendo stimoli ed entusiasmo, solleticando e sollecitando la curiosità di coloro che decideranno di iscriversi, per cogliere quei risultati che da anni vengono raggiunti brillantemente, vincendo con successo una sfida personale affascinante e arricchente.

Un percorso dedicato al corpo ed alla voce, fatto di esercizi corporei e giochi teatrali, improvvisazioni e lavoro sull’intenzione e l’ascolto (di sé e dell’altro) che permetterà agli aspiranti attori di esplorare e sperimentare soprattutto la propria sfera emozionale, per riuscire a mettere in scena la parola drammaturgica e trasmettere al meglio un messaggio, facendo vibrare le corde emotive degli spettatori, in un viaggio metaforico che, come al solito, porterà alla messa in scena di un saggio finale.

Per informazioni: 338 6273449 – liber.theatrum@gmail.comwww.libertheatrum.com

 

commenta