Economia e Lavoro

A Sanremo MareCultura: i ringraziamenti ed il commento di Luciano Vazzano della Cna di Imperia

Anticipando anche qualcosa sulla seconda edizione che si terrà l'anno prossimo.

Riviera24- vazzano cna

Sanremo. Dopo la festa MareCultura, che si è svolta nel week end a Portovecchio di Sanremo, e che ha messo in vetrina il meglio delle produzioni artigiane del territorio, Luciano Vazzano, direttore della Cna di Imperia che ha organizzato l’evento, tira le somme della manifestazione, anticipando anche qualcosa sulla seconda edizione che si terrà l’anno prossimo.

«Come sempre, prima di ogni altra considerazione, – spiega Luciano Vazzano – è doveroso ringraziare tutte le migliaia di persone che sono venute a visitare i nostri stand, tutti gli artigiani, che hanno partecipato mettendo in vetrina le diverse attività e tutti coloro che ci hanno aiutato nell’organizzazione. È stata un’esperienza coinvolgente e molto interessante, una prima edizione che è andata oltre ogni più ottimistica previsione grazie anche al format innovativo, capace di coniugare cultura e territorio, mare ed entroterra, con un nuovo approccio. Non una sagra gastronomica, anche se il food ha avuto un ruolo importante, e neppure una semplice fiera espositiva, perché gli artigiani presenti sono stati i grandi ed autentici protagonisti della festa. Il mare è stato presentato come risorsa da preservare ed ha offerto lo spunto per parlare di argomenti di attualità: dai cambiamenti climatici all’inquinamento, passando per la sostenibilità. Il nostro obiettivo era quello di creare entusiasmo, invitando i nostri associati ad affrontare le nuove sfide, che ci attendono, con fiducia e con la consapevolezza di fare parte di una grande organizzazione. Il punto di forza di queste giornate è stata la capacità di coinvolgere aziende diverse e provenienti da settori diversi, tutte con una propria cultura e una propria identità, che sono state valorizzate dal programma culturale curato dal direttore artistico, Claudio Porchia, che voglio ancora una volta ringraziare per l’impegno e la professionalità. Non sono mancati, ovviamente, ospiti importanti come la Fata Zucchina, Renata Cantamessa, che ha condotto un talk-show di quasi quattro ore valorizzando le eccellenze artigiane presenti o come il cartoonist Tiziano Riverso e l’attore Cesare Gallarini, che hanno proposto uno spettacolo divertente ed intelligente. Inoltre voglio ricordare anche il bartender Antonio Mandica, lo chef pasticcere Alessandro Racca, il maestro gelatiere Aldo De Martino di Perlecà di Alassio e gli chef Renato Grasso, Paola Chiolini, Roberto Verta, Federico Lanteri e Giovanni Senese; il Console del Mare 2022 Vincenzo Russello, con la figlia Giulia, l’enogastronomo Roberto Pisani, il biologo marino Paolo Bernat, la cantante Marina Pannuzzo. Voglio anche ringraziamento per gli apprezzamenti e gli incoraggiamenti che abbiamo ricevuto da moltissime persone per esserci fatti interpreti di un sentire comune, silenzioso ma che oggi scopriamo essere presente in larga maggioranza in città»

Per quanto riguarda la prossima edizione – Luciano Vazzano – sembra già avere le idee chiare: «Siamo già al lavoro per una seconda edizione, cercando di identificare gli aspetti dove possiamo migliorare. Dato il grande successo di queste due meravigliose giornate possiamo confidare nella presenza di molte più aziende del territorio. Proprio su questo punto vogliamo lavorare e cercare di far crescere una manifestazione cha ha dimostrato grandi potenzialità fin dalla prima edizione. “Il mare a 360 gradi” continuerà ad essere è questo il fil rouge, che accompagnerà la prossima edizione di “MareCultura La Festa del Porto, del Territorio e dell’Eccellenza Artigiana”, che vedremo di confermare nel mese di settembre del prossimo anno, magari aumentando le giornate di festa per permettere una più grande partecipazione ed un numero maggiore di ospiti»

commenta