No abusivismo

Lotta alla contraffazione, elogio alle forze dell’ordine di Sergio Sciblia e Confesercenti

«Un mercato miliardario in mano alla criminalità organizzata»

Sergio Scibilia

Ventimiglia. La Confesercenti elogia il lavoro svolto da diverse istituzioni e forze dell’ordine in merito alla lotta all’abusivismo commerciale. «Diversi sono stati i settori oggetti di verifica, con un comune denominatore: mancato rispetto delle regole. Si sono accertate attività turistiche che non hanno versato regolarmente la tassa di soggiorno, fenomeno troppo sottovalutato da molti Comuni e molto dannoso per l’economia turistica, che può , attraverso questa “ leggera” imposta , migliorare l’estetica delle città, promuovere la destinazione turistica, offrire nuovi eventi ai visitatori e ai residenti. È stata accertata un’attività ricettiva priva di autorizzazione. Altro mare “ nero” che invade le nostre città. Tutti si inventano albergatori senza titoli, senza permessi, senza pagare nulla» commenta il presidente cittadino di Confesercenti, Sergio Scibilia.

«Ma anche qui troppi Comuni fanno le orecchie da mercante, è “politicamente “ scomodo andare a colpire qualche bravo elettore, più semplice cercare l’elenco delle imprese con una partita iva. Infine la vendita della merce contraffatta. Un mercato miliardario in mano alla criminalità organizzata , che sfrutta migliaia di persone in nero, senza rispetto di nessuna norma di sicurezza, previdenziale o sociale. Crea una montagna di evasione fiscale e di denaro liquido e concorrenza sleale al sistema delle imprese “regolari”. Un mercato “parallelo “ su cui Confesercenti ha già chiesto l’intervento delle autorità competenti. Il mercato commerciale vive sulla concorrenza leale, sana, con la competizione delle imprese regolari. Muore se il gioco si fa sporco e si violano le regole» concl ude Scibilia.

commenta