Tradizioni

Pontedassio, la ProLoco celebra Santa Margherita

Ravioli, coniglio, carne alla brace, frittura di totani sono solo alcuni dei prelibati piatti tipici

Pontedassio. La Proloco di Pontedassio si prepara a festeggiare Santa Margherita, oggi mercoledì 20 luglio a partire dalle ore 19.30, subito dopo le celebrazioni religiose e la processione.

Pontedassio sagra Santa Margherita

I volontari della Proloco apriranno le cucine: ravioli, coniglio, carne alla brace, frittura di totani sono solo alcuni dei prelibati piatti tipici tra i quali si potrà scegliere. Alle 21.30 la serata sarà allietata dalle note del gruppo Rita e gli evergreen per ballare sulla piazza. A seguire, intorno alle 22.00 un momento dedicato alla macumba, ballo di gruppo molto coinvolgente che mescola il fitness a passi dell’aerobica con danze latine e non solo; sarà eseguito da esperti ballerini della scuola One Step Asd.

In preparazione della festa, si è tenuto alcuni giorni fa a Pontedassio il primo corso di composizione con fiori freschi organizzato dall’Amministrazione comunale proprio in occasione della festività di Santa Margherita. Nella storica corte davanti al palazzo comunale 45 partecipanti hanno seguito la lezione teorica e pratica di Carolina Papone, bestagnina ed esperta in composizioni e di Franca Mela, sua collaboratrice. I fiori messi a disposizione gratuitamente dal comune erano girasoli, gerbere, lisianthus, camomilla e spighe di grano che con i loro colori accesi ben rappresentano l’estate.

La giuria formata dal sindaco, dal vice presidente regionale Alessandro Piana, dalle due insegnanti del corso e dall’esperta Roberta Rizzo di Gazzelli non ha avuto compito facile nello scegliere le 15 composizioni floreali più meritevoli per le premiazioni del “ plen air”, in quanto tutte le eleborazioni erano di alto livello. Conduttrice della serata l’assessore Benedetta Papone che ha ideato e curato l’organizzazione dell’evento.

Foto di GianPaolo Cambiaso

commenta