Gli eventi

Nuovi appuntamenti in provincia di Imperia per Liber theatrum

In arrivo un lungo ed impegnativo weekend sia a livello interpretativo che organizzativo

Ventimiglia. Ancora un lungo, vario e impegnativo weekend quello prossimo, messo in cantiere dall’associazione culturale ventimigliese Liber theatrum, sia a livello interpretativo che organizzativo.

Si comincerà giovedì 28 luglio alle 21.30 con “Cabaret Comedy Night” nuova serata comica inserita nel calendario dell’Arena Summer Festival in località Bigauda, manifestazione curata e organizzata dall’associazione “Pink Time” con il patrocinio del comune di Camporosso e l’assistenza tecnica di Vama Service.

Dopo avere scelto il noto comico Rocco Barbaro per la prima di tre serate dedicate al cabaret e alle risate liberatorie, Liber theatrum ha deciso di stringere rapporti e collaborazione con l’accademia del Comico di Milano prevedendo l’esibizione dei migliori allievi comici dell’accademia stessa, oltre a un ospite di prestigio a chiudere la serata, come special guest: giovedì 28 luglio Daniele Raco e il 4 agosto Andrea Carlini. Due serate di cabaret concepite come uno show di intrattenimento con la conduzione di Diego Cajelli, autore di Zelig, cabarettista e docente dell’accademia del Comico e l’apporto musicale di Edoardo Castelli, musicista e spalla di Cajelli.

Daniele Raco si definisce stand up comedian da sempre e da almeno trent’anni calca le scene con esibizioni live, vari spettacoli oltre a numerose partecipazioni in trasmissioni televisive comiche, una tra tutte: Zelig.

Lo spettacolo con ingresso a pagamento fissato a 10 euro (ridotto 8  euro per minori dai 6 ai 12 anni e gratuito sotto i 6 anni) avrà inizio alle 21:30 ma l’area ristoro, a ingresso gratuito, sarà aperta dalle 18.

Totale cambio di registro quello previsto per venerdì all’auditorium di Ospedaletti, alle 21.30 – con ingresso libero – è infatti in programma “Intorno a me… Jazz”, spettacolo musicale- teatrale che vedrà protagonista il quartetto jazz genovese We(st)ory Ensemble & Liber theatrum. In scena in particolare i musicisti Paolo Maffi al sassofono, Tommaso Perazzo al pianoforte, Dino Cerruti al contrabbasso, Rodolfo Cervetto alla batteria e le voci narranti di Marinella Lanteri e Diego Marangon per un lavoro che, per la parte teatrale e narrativa, trae ispirazione da “Around me…jazz” bel libro fotografico di Umberto Germinale, noto operatore culturale e fotografo provetto.

Domenica 31 luglio alle 21:30 a ingresso libero a Perinaldo, invece, l’atteso recupero dello spettacolo teatrale diffuso e itinerante di Liber theatrum “Che mondo, che Italia” – regia di Diego Marangon – in programma, ma poi annullato per problemi tecnici, il 16 Luglio. Un lavoro che strizza l’occhio all’attuale situazione mondiale, e italiana in particolare, che perduranti le preoccupazioni legate alla pandemia, alla guerra in Ucraina e alla conseguente crisi energetica, ha visto amplificarsi la crisi ambientale e da ultimo aggiungersi la crisi politica, ormai una tradizione consolidata del nostro “bel paese”.

Problemi enormi, non certo risolvibili con un semplice tocco di bacchetta magica, che Liber theatrum vuole comunque trattare con leggerezza, quasi in maniera dissacrante e anche un po’ irriverente, cercando di suscitare nel pubblico almeno un sorriso o una pausa di apparente spensieratezza. Anche in questo caso è prevista la possibilità di cenare sul belvedere di Piazza San Nicolò grazie alla cucina della Pro Loco di Perinaldo.

Lunedì 1 agosto sempre alle 21:30 e ingresso libero, infine, ancora Liber theatrum e nuovamente a Ospedaletti, ma in questo caso nelle vie cittadine, partendo da Piazza IV Novembre, con la replica dello spettacolo teatrale itinerante “Vittime o carnefici” sempre con la regia di Diego Marangon.

Si tratta di un lavoro liberamente ispirato al libro “Delitti esemplari” di Max Aub, testo metaforicamente attualissimo e diventato uno spettacolo divertente ed ironico, seppur dedicato alla morte, a quella violenta in particolare, costellato da una lunga, interminabile e spassionata confessione di delitti: omicidi e assassini tutti molto violenti, per certi versi assurdi, inaspettati, quasi inspiegabili, che si realizzano in occasioni e situazioni particolari, ma al tempo stesso quotidiane ed anche banali. Chissà, però, se realmente commessi e posti in essere. Quei delitti innumerevoli che in intenzione ognuno di noi commette o vorrebbe commettere d’istinto, di fronte alle piccole e grandi ingiustizie della vita, di fronte a torti, arroganze scorrettezze subite e con cui tutti i giorni dobbiamo fare i conti.

Per informazioni e prenotazioni chiamare Liber theatrum al numero +39 3386273449 (anche via WhatsApp).

commenta