In località bigauda

Il comico Rocco Barbaro all’Arena Summer Festival di Camporosso

Sul palco porta il suo spettacolo "Menefotto"

Il comico Rocco BARBARO all\'Arena Summer Festival di Camporosso località Bigauda

Camporosso. Primo appuntamento della prima edizione dell’Arena Summer Festival a Camporosso in località Bigauda venerdì 22 luglio alle 21.30 con il cabaret di Rocco Barbaro e il suo spettacolo “Menefotto”. A seguire nelle prossime settimane con altri due appuntamenti di “stand up comedy”.

L’intera manifestazione è organizzata nella sua totalità dall’Associazione Pink Time e gode del patrocinio del locale Assessorato Turismo e Manifestazioni, mentre le tre serate comiche in programma sono curate dall’Associazione Culturale LIBER theatrum.
Noto al grande pubblico per le sue numerose partecipazioni, tra le altre, alle trasmissioni televisive Zelig e Colorado Cafè, Rocco Barbaro è nato a Rivoli, ma ha trascorso infanzia e giovinezza a Reggio Calabria, certamente traendo ispirazione e spunto, da questo periodo di vita, per molte delle sue ironiche, divertenti e irriverenti proposte sul palco. Di formazione attoriale professionale, ha vinto premi nei principali concorsi di cabaret d’Italia. Ha lavorato per Rai; Mediaset, Telemontecarlo, La 7, Studio 105, debuttando nei più prestigiosi teatri italiani come il Parioli a Roma e il Ciak a Milano. Apprezzato attore in numerosi film e fiction per cinema e televisione, ha firmato anche due libri che racchiudono la sua filosofia di vita e artistica.

In “Menefotto” il poliedrico artista racconta in tono ironico l’esperienza di emigrante calabrese, brillante autore e interprete, alle prese con la stressante realtà milanese, proponendo un cabaret acuto con risvolti satirici, decisamente coinvolgente. Il suo umorismo ricorda a tratti quello di altri attori dell’area milanese che hanno fatto scuola come Dario Fo, Giorgio Gaber o Paolo Rossi, comici della parola più che del gesto o della mimica, ricavando il proprio successo dall’interpretazione, in diversi stili, di ciò che avviene nella società e rappresentando, in chiave ironica e con un retrogusto amaro, il fenomeno dell’emigrazione dei meridionali verso il nord Italia.

Uno spettacolo in parte autobiografico, nel quale Rocco, infatti, racconta il suo arrivo a Milano dove a causa della sua somiglianza con Michele Placido è costretto a fare ”l’attore famoso“, mettendo in luce i classici stereotipi a cui è inevitabilmente legata l’Italia settentrionale, con il filtro della sua ironia fredda e lucida. Il tutto per trascorrere una serata in maniera divertente e intelligente in cui il calabrese Barbaro propone la sua comicità fulminante, capace di spiazzare il pubblico senza toni urlati, sfruttando solo la sua genialità spontanea.

Lo spettacolo con ingresso a pagamento fissato a 10 euro (ridotto a 8 euro per minori dai 6 ai 12 anni e gratuito sotto i 6 anni) avrà inizio alle 21,30 ma l’area ristoro, a ingresso gratuito, sarà aperta dalle 18.

commenta