Le fiamme

Incendio al nuovo asilo di Bordighera, le immagini all’interno dell’edificio distrutto fotogallery

Vetri spaccati, muri anneriti, mobili diventati cenere e lamiere accartocciate: questo è quanto rimane della struttura che il prossimo settembre avrebbe dovuto aprire le sue porte a 200 bambini

incendio bordighera asilo

Bordighera. Vetri spaccati, muri anneriti, mobili diventati cenere e lamiere accartocciate. É questo ciò che rimane del nuovo asilo di via Napoli dopo l’incendio divampato nel pomeriggio di ieri all’interno della struttura che, il prossimo settembre, avrebbe dovuto accogliere circa 200 bambini.

La struttura, costruita ex novo con materiali innovativi ed ecologici, non aprirà però le sue porte come previsto per l’inizio del nuovo anno scolastico perché le fiamme hanno divorato tutto, lasciando dietro di sé una scia di distruzione come è possibile vedere dalle immagine diffuse dal sindaco della Città delle Palme, Vittorio Ingenito.

Il fuoco, domato dopo ore di lavoro ininterrotto dei vigili del fuoco, sembra sia divampato all’interno di un’aula in cui proprio ieri erano stati trasportati tutti i nuovi mobili, costati al Comune bordigotto 100 mila euro. É bastato poco e le fiamme hanno raggiunto in pochi minuti il tetto, realizzato in legno; per spegnere l’incendio, i vigili del fuoco sono stati costretti a smantellare la copertura e rimuovere i pannelli fotovoltaici utilizzati per garantire l’efficientamento energetico dell’edificio.

leggi anche
incendio bordighera asilo
Le dichiarazioni
Incendio al nuovo asilo di Bordighera, il sindaco Ingenito: «Disastro che ha colpito tutta la comunità»
riviera24 - incendio asilo bordighera
Le fiamme
Bordighera, l’asilo in costruzione continua a bruciare
riviera24 - vigile del fuoco soccorso
Cronaca
Fuoco nell’asilo a Bordighera, le fiamme intaccano il tetto. Soccorso vigile del fuoco
incendio bordighera asilo
Il rogo
Incendio al nuovo asilo di via Napoli a Bordighera
incendio asilo bordighera
Il sopralluogo
Bordighera, incendio nella scuola in costruzione. Sindaco Ingenito: «Vogliamo ricostruirla al più presto»
commenta