Andora-albenga

A10 Savona-Ventimiglia, iniziato il ripristino della galleria Vallon d’Arme

Chiusa dopo l’incendio di un furgone avvenuto nella mattinata del 28 giugno. La riapertura è prevista per il 1° luglio entro le 14

Autostrada coda
- Foto d'Archivio

Imperia. Nessuna problematica statica alla struttura della galleria Vallon d’Arme situata tra i caselli di Andora e Albenga in direzione Genova, sulla A10 Savona – Ventimiglia.

È il positivo esito delle prime verifiche tecniche effettuate da Autostrada dei Fiori dopo l’incendio di un furgone in transito avvenuto nella mattinata di ieri, martedì 28 giugno.

La concessionaria ha già avviato i lavori di ripristino sia della volta del tratto di galleria interessato dal forte calore sprigionato dall’incendio, sia degli impianti danneggiati.

Nella giornata di domani, giovedì 30 giugno, è in programma l’avvio del rifacimento della pavimentazione, intervento che si concluderà nella mattinata di venerdì 1° luglio in modo da consentire l’apertura completa della galleria nella normale configurazione a due corsie in direzione Sud entro le 14 dello stesso giorno.

Con la riapertura della galleria verrà contestualmente rimosso lo scambio di carreggiata attualmente presente nell’adiacente fornice in direzione Francia. Tale scambio di carreggiata verrà riattivato a partire dalle 12 di lunedì 4 luglio per consentire il completamento definitivo dei lavori di ripristino della galleria previsto entro le 14 di venerdì 8 luglio.

L’immediato intervento degli operatori dei presidi antincendio di Autostrada dei Fiori, su chiamata del Centro Operativo di Controllo, ha consentito di ridurre sensibilmente gli effetti dell’incendio all’interno della galleria Vallon d’Arme, permettendo ai Vigili del Fuoco di completarne lo spegnimento a cui è seguita la successiva bonifica dell’area.

Gli operatori dei presidi di Autostrada dei Fiori svolgono un lavoro fondamentale di sicurezza lungo l’arteria autostradale e, nel corso del 2022, hanno effettuato interventi su 4 mezzi soggetti a principio di incendio e su incendi di vegetazione in prossimità delle carreggiate autostradali.

Gli operatori della concessionaria sono dotati di mezzi antincendio con a disposizione un serbatoio d’acqua da 400 litri, con possibilità di uso di schiumogeno, e motopompa ad alta pressione e seguono i protocolli di gestione delle emergenze applicati dalla concessionaria.

commenta