Alpi liguri

A Pigna la transumanza dei bovini, l’antica pratica minacciata dalla siccità

L'acqua, a causa delle scarse se non assenti precipitazioni di questo periodo, scarseggia negli abbeveratoi che normalmente sarebbero pieni

Pigna. Si ripete l’antica pratica della transumanza, con la siccità che incombe. Ieri, un centinaio di bovini, ha attraversato via San Rocco, proveniente dal pascolo in altura di Monte Comune a sud di Gouta e diretto all’alpeggio nei pressi di Cima Marta.

riviera24 - transumanza pigna mucche

Lungo il percorso sono state sistemati diversi punti per far abbeverare gli armenti, soprattutto vitelli e vitelloni, provati dal caldo e dalla sete. L’acqua, a causa delle scarse se non assenti precipitazioni di questo periodo, scarseggia negli abbeveratoi che normalmente sarebbero pieni.

I capi di bestiame appartengono alla famiglia Anfosso, allevatori che da generazioni portano avanti una delle pratiche storiche della pastorizia e dell’allevamento. Nel periodo primaverile avviene la “monticazione”, ovvero il trasferimento degli animali: caprini, bovini e ovini, dai pascoli in pianura a quelli in altura, dove la mandria rimarrà fino al termine dell’estate per poi tornare a valle con la “demonticazione”.

Più informazioni
commenta