Quantcast
L'evento

Ventimiglia-Cuneo, viaggio tra le meraviglie a bordo del Centoporte di Fs

Partenza sabato 14 maggio a bordo del convoglio ribattezzato per l'occasione “Il treno di Biancheri” in ricordo del ventimigliese che contribuì alla realizzazione della linea

Il treno storico partito da Ventimiglia 40 anni ventimiglia cuneo

Ventimiglia. Un viaggio celebrativo attraverso le meraviglie della Ventimiglia-Cuneo, da passare a bordo del Centoporte Fs, con un secolo di storia “sulle rotaie” di una delle più belle e suggestive tratte ferroviarie a cavallo tra Francia e Italia. Si terrà sabato 14 maggio il viaggio celebrativo della tratta Nizza-Ventimiglia-Cuneo, riaperta lo scorso 22 dicembre 2021 dopo l’affermazione al concorso del Fai che aveva visto la Ventimiglia-Cuneo trionfare al primo posto dei “Luoghi del cuore”.

L’evento si svolgerà a bordo del famoso “Centoporte” denominato per l’occasione “Il treno di Biancheri”, in ricordo del ventimigliese illustre, deputato del Regno d’Italia, che contribuì alla realizzazione di questa tratta. Il viaggio ripercorre una straordinaria opera di ingegneria civile attraverso un territorio di confine dai colori, profumi e paesaggi mozzafiato.

Italia e Francia si riuniscono così grazie al progetto ALPIMED MOBIL, finanziato dal programma europeo di Cooperazione Italia-Francia ALCOTRA. Per il pubblico sarà possibile effettuare tutto il viaggio fino a Cuneo oppure la discesa alle fermate di Breil-Sur-Roya, Tenda e Limone Piemonte. Le iscrizioni si possono fare al sito www.iltrenodibiancheri.it. Per la straordinaria occasione saranno presenti anche le autorità regionali e locali liguri, piemontesi e francesi che hanno curato il progetto transfrontaliero.

Generico maggio 2022

Un percorso indimenticabile, una storia di confine tutta da scoprire durante il weekend. Un viaggio che coniuga storia e natura, ideale per il viaggiatore che vuole ripercorrere le tappe di un tempo che fu fra profumi e paesaggi mozzafiato a cavallo fra Italia e Francia. Un’ avventura che inizia a bordo del famoso “Centoporte”, un treno che ricorda un’epoca passata dove il tempo sembra essersi fermato.

È una straordinaria opera di ingegneria civile che racconta la storia di questo territorio di confine tra Italia e Francia. Il viaggio a bordo del famoso “Centoporte”, un treno che ricorda un’epoca passata dove il tempo sembra essersi fermato, permette di assaporare i colori, i profumi e i paesaggi di una tratta storica immersa in un panorama mozzafiato.

Un treno speciale costruito più di un secolo fa. Il cosiddetto “100 Porte” è stato uno dei simboli della locomozione ferroviaria italiana, ispirato alle diligenze dei primi del Novecento e caratterizzato da interni interamente in legno che contribuiscono a creare quel senso di eterno che si respira appena si sale a bordo. Tante sono le porte su ogni lato del treno, quante sono le persone che questo mezzo unico ha ospitato a bordo: da ufficiali, a comandanti fino ad arrivare a infermieri e medici durante la Seconda Guerra Mondiale, quando le carrozze vennero utilizzate come ausilio per i feriti di guerra. Oggi di treni con queste caratteristiche rimangono solo pochi esemplari in Italia e sono considerati dei veri e propri gioielli nella storia del trasporto passeggeri, venendo concessi al pubblico solo per occasioni speciali.

Ė da vent’anni che il FAI, con il censimento dei Luoghi del Cuore, dà voce ai cittadini affinché possano manifestare l’amore per la loro terra, il desiderio di valorizzarne i tesori spesso abbandonati, l’urgenza di salvarli. Così è stato per la Ferrovia delle Meraviglie, che è stata segnalata al FAI da più di 75.000 uomini e donne che non hanno voluto rassegnarsi alla lenta scomparsa di questo straordinario prodotto dell’ingegno umano. Il trionfo della Ferrovia delle Meraviglie nel 10º censimento dei Luoghi del Cuore ha messo in risalto la sua valenza storica, tecnica, ambientale e lo straordinario valore artistico e culturale dei territori che si alimentano della sua presenza: da qui l’impegno del FAI che, con la collaborazione delle amministrazioni coinvolte, offrirà al pubblico dei fruitori del treno e degli appassionati di territorio il racconto coinvolgente ed immersivo di una grande storia e di una struggente bellezza.

Generico maggio 2022

La tratta. Il percorso totale è lungo 96 km, con 16 stazioni, 30 tra ponti e viadotti e 81 gallerie. La tratta ferroviaria supera pendenze del 26%, con un picco di 1040 m s.l.m. in corrispondenza della galleria del Colle di Tenda. La galleria di Vernante (circa 1,5 km di lunghezza) è elicoidale e si avvita nella roccia facendo piacevolmente perdere la “bussola” al passeggero che si trova a viaggiare in una continua alternanza di direzioni e di versanti.

Programma di sabato 14 maggio e orari  

9.30 Stazione Ventimiglia. Saluti autorità 

9.55 Partenza del “Treno di Biancheri” 

10.38 Breil-Sur-Roya. Salita a bordo delle autorità francesi  11.38 Tenda. Salita a bordo delle autorità francesi 

12.07 Limone Piemonte. Salita a bordo delle autorità piemontesi 12.40 Arrivo a Cuneo. Saluti istituzionali delle autorità piemontesi 13.30 

16.00 Rientro da Cuneo ripercorrendo la tratta e confermando le  stesse fermate 

19.15 Arrivo a Ventimiglia 

Generico maggio 2022
commenta