Quantcast
Ventimiglia

In parapendio sull’Oasi del Nervia nonostante il divieto: «Ciò che per noi è divertimento per gli animali è pericolo»

«Consigliamo tutti coloro che vogliono svolgere queste attivitá, di informarsi sui luoghi in cui è consentito il sorvolo», scrivono gli esperti che da anni studiano e si prendono cura della riserva naturale

Ventimiglia. «Non tutto ció che vola è ben gradito all’Oasi del Nervia». Inizia così il post di denuncia dei “custodi” della riserva naturale e area protetta, unica foce in ambiente naturale non cementificata della provincia di Imperia e una delle poche in Liguria, tutelata da numerosi divieti che però, troppo spesso, non vengono osservati.

L’ultima violazione commessa è avvenuta ad opera di alcuni parapendii che hanno sorvolato l’area, mettendo in fuga i numerosi animali che trovano nell’Oasi un luogo in cui nutrirsi, riposarsi e riprodursi.

«Tra i divieti vi è fatto espressamente divieto di non sorvolare a bassa quota l’area per evitare il disturbo per gli animali. Ció comprende droni, kyte surf e parapendio e quant’altro di estremamente vistoso o rumoroso possa disturbare gli uccelli migratori, questo perchè è una zona di riposo e occorre quindi mantenerla tale», scrivono gli esperti che da anni studiano si prendono cura della zona.

«È ormai qualche settimana che questi parapendii a motore si divertono a fare evoluzioni a bassissima quota proprio al di sopra dell’area protetta, mettendo in fuga gli animali. Consigliamo tutti coloro che giustamente vogliono svolgere queste attivitá, di informarsi sui divieti e sui luoghi in cui è consentito il sorvolo. A volte ció che per noi è un innocente divertimento per gli animali è un fattore di pericolo».

 

Più informazioni
commenta