Quantcast
Sanità

Ginecologia Imperia, lasciano quattro medici. Asl lancia concorso

Dimissioni e trasferimenti in altre Asl: il reparto verso un vuoto d'organico. Confermati alla direzione Bracco e Penna

reparto nascite ospedale ginecologia

Imperia. E’ emorragia di ginecologi all’ospedale di Imperia dove sono in via d’uscita quattro specialisti. Per colmare il buco d’organico che si verrà a creare prossimamente, l’azienda sanitaria locale ha immediatamente predisposto un bando per la ricerca di un dirigente di Ginecologia e Ostetricia.

Neanche il tempo di annunciare la prossima riapertura della sala parto a Sanremo, presso il Borea (annuncio fatto nei giorni scorsi dal presidente di Regione e assessore alla Sanità Giovanni Toti), che la sanità imperiese si trova a dover fare i conti, ancora una volta, con grosse difficoltà nel reperire medici. Con l’aggravante che, anche quando ci riesce, c’è sempre il rischio che questi vincano concorsi in altre Asl più Genova centriche e lascino i reparti del Ponente scoperti. Proprio quel che sta per accadere a Imperia, dove negli ultimi giorni ha dato le dimissioni un ginecologo, un altro è andato in pensione e altri due, recentemente assunti, hanno optato per il trasferimento verso l’Asl3.

Intanto, la direzione sanitaria di Asl1 ha riconfermato per altri tre anni nel ruolo di primario e vice primario del dipartimento di Ginecologia i dottori Pierluigi Bracco e Lucia Penna che erano prossimi al pensionamento.

leggi anche
Inaugurato il nuovo reparto di Ostetricia all'ospedale di Imperia
Botta e risposta
Ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Imperia, Asl1 risponde al consigliere Tosi
Inaugurato il nuovo reparto di Ostetricia all'ospedale di Imperia
Interrogazioni
Ostetricia-ginecologia all’ospedale di Imperia, Tosi (M5s): «Reparto sotto organico»
Riviera24- ospedale Borea sanremo
SanitÀ
Approvato 1 milione e 230mila euro per la ristrutturazione del blocco Parto e Pediatria dell’ospedale di Sanremo
toti pronto soccorso biancheri medici
Politica
Sanremo, gioie e dolori della sanità al centro del prossimo consiglio comunale
Acceleratore lineare Orsatti Toti Falco ospedale Borea sanremo
Stop alle fughe
Onda lunga di concorsi, il dg Falco: «Chi sceglie Asl1 deve restarci»
commenta