Quantcast
Coppa Primavera, Olmo Cuneo vince tra gli Esordienti 2009 - Riviera24
Calcio

Coppa Primavera, Olmo Cuneo vince tra gli Esordienti 2009 fotogallery

Urso: «Grazie ai volontari che hanno collaborato per rimettere in funzione l'Area manifestazioni»

Coppa Primavera

San Bartolomeo al Mare. Si è concluso con la vittoria dell’Olmo Cuneo il torneo Esordienti 2° anno (2009), prima giornata della 16esima edizione della Coppa Primavera, Torneo Nazionale Città di San Bartolomeo al Mare, tornata a disputarsi dopo la pandemia, e che continuerà sino a domenica 5 giugno.

Ha superato in finale il Little Club James Genova. Al terzo posto il Candiolo, al quarto l’Almese. Miglior portiere Matteo Borgognomi (Candiolo), capocannoniere Tommaso Muratore (Olmo Cuneo), miglior giocatore Domenico Gullacci (Little Club James Genova). Premio Speciale a Alice Assandri (Golfo Dianese). Al torneo hanno partecipato: Golfo Dianese, James, Valle Po, Sant’Albano, San Cassiano, Almese, Caraglio, Albenga, Olmo, Candiolo. Verranno divise in due gironi da 5 squadre.

Coppa Primavera proseguirà domenica 8 maggio con i 2010 (giocano a nove), domenica 15 con i 2011 (giocano a 7), domenica 22 con i 2012 (giocano a 7), domenica 29 con i 2013-2014 (giocano a 5), domenica 5 giugno con i Piccoli Amici 2015-2016 (giocano a 5). Coppa Primavera si svolge presso il Campo Sportivo di San Bartolomeo al Mare ed è organizzata dalla Pol. Golfo Dianese 1923.

«Voglio ringraziare la Pol. Golfo Dianese 1923 per l’impegno che ha profuso nell’organizzazione del torneo – ha dichiarato il sindaco di San Bartolomeo al Mare, Valerio Ursoma soprattutto voglio ringraziare chi nelle scorse settimane si è molto dato da fare per riportare all’usabilità gli impianti e le strutture dell’Area manifestazioni, ferme per due anni causa pandemia. In particolare, la Protezione Civile, l’Associazione dei Donatori di Sangue, i Rebattabuse, la Pol. Golfo Dianese, il falegname, l’elettricista, tutti i volontari. L’Area verrà utilizzata per tutta l’estate e rivederla in funzione con all’interno un centinaio di ragazzi con le loro famiglie è stato veramente emozionante».

commenta