Quantcast
Concorso pianistico nazionale “J.S.Bach”, 1° premio per Martina Scatti di Diano Castello - Riviera24
I vincitori

Concorso pianistico nazionale “J.S.Bach”, 1° premio per Martina Scatti di Diano Castello

Nella sezione 1, categoria B, tra i nati negli anni 2011 e 2012

Concorso pianistico nazionale “J.S.Bach”

Diano Castello. Dopo due anni di interruzione, a causa della pandemia, è ripreso in presenza il Concorso Pianistico Nazionale “J. S. Bach”, organizzato dall’Associazione Musicale “Ars Antiqua”, dal Comune di Sestri Levante e da Mediaterraneo Servizi. A conclusione del lungo lavoro di selezione dei candidati, domenica 1° maggio ha avuto luogo il momento culminante: il concerto dei vincitori e la cerimonia di premiazione, tenuti presso la Sala Agave nel Convento dell’Annunziata di Sestri Levante. Tra i vincitori vi è anche Martina Scatti di Diano Castello.

La manifestazione giunta alla 35a edizione, è tra i pochi concorsi in Italia a poter vantare una simile storia alle spalle garanzia di validità, solidità e prestigio dell’iniziativa. In questo lungo percorso sono giunti a Sestri Levante circa 3000 giovani e talentuosi pianisti, con le migliori scuole pianistiche che ogni anno si confrontano. Dati che testimoniano in modo inconfutabile la posizione di primato che il Bach si è guadagnato in Italia nell’ambiente musicale, grazie alla qualità organizzativa curata nei più piccoli dettagli, alla qualità professionale delle giurie che si sono avvicendate negli anni e alla coraggiosa e vincente scelta del direttore artistico M° Vittorio Costa di intitolare il concorso a J. S. Bach, con brani d’obbligo di questo autore in tutte le categorie.

«Il Premio J.S.Bach, tornato dopo due anni per le restrizioni dovute alle pandemia, si conferma un grande successo. Le tante iscrizioni al concorso provenienti da tutta Italia, dimostrano la passione per la musica e il desiderio di confrontarsi, soprattutto con sé stessi, per crescere e migliorare. Questa trentacinquesima edizione rappresenta anche il desiderio di ritornare a fare cultura, in particolare rivolgendosi ai più giovani con un forte desiderio di ritorno alla normalità, vivendo, insieme agli altri, esperienze di crescita come quella di un concorso che da tantissimi anni decreta, a livello nazionale, grandi giovani talenti. L’amministrazione comunale di Sestri Levante, da sempre orgogliosa di promuovere cultura ad alto livello, ancora una volta ha sostenuto con convinzione il Premio Bach come uno stimolo per le future generazioni. I miei complimenti ai vincitori e a tutti i partecipanti: ascoltare le varie esibizioni è stata un’esperienza meravigliosa» – dichiara l’assessora alla cultura del Comune di Sestri Levante, Maria Elisa Bixio.

Per quattro giorni a partire da giovedì 28 aprile, presso la prestigiosa sede del Convento dell’Annunziata, si sono svolte le selezioni dei candidati che, accompagnati dalle proprie famiglie, sono giunti a Sestri Levante provenienti da molte regioni italiane. Una settantina i giovani pianisti iscritti nelle 6 categorie di età (dai nati nel 2003 in avanti, 9 anni il più giovane), che si sono esibiti nel corso delle scorse giornate al cospetto della giuria, composta dai maestri Vittorio Costa, Alessandro Gagliardi, Walter Mammarella Giordano, Roberto Pegoraro e Antonio Maria Tessoni.

Vittorio Costa dopo gli studi in pianoforte e composizione si è perfezionato al Mozarteum di Salisburgo; molto intensa la sua attività concertistica come solista, solista con orchestra, e in formazioni da camera. Come solista ha suonato in sale tra le più prestigiose del mondo come la Carnegie Hall di New York, la Mozart Saal di Salisburgo, il Gasteig di Monaco. All’attività concertistica affianca la didattica, essendo titolare, per vincita di concorso, della Cattedra di Musica da Camera al Conservatorio Statale “N. Paganini” di Genova, dopo anni di insegnamento al Conservatorio “Verdi” di Torino. Vittorio Costa, che del Bach è tra i fondatori e ideatori, ricopre fin dalla prima edizione la carica di Direttore Artistico ed è attivo anche nell’organizzazione di altre iniziative musicali.

Alessandro Gagliardi si è formato alla scuola di illustri maestri, quali con Lya De Barberiis, Rudolf Am Bach, Pier Narciso Masi, Hector Moreno e Norberto Capelli. Premiato in numerosi concorsi pianistici svolge intensa attività concertistica come solista e in formazioni da camera. È regolarmente invitato in commissioni giudicatrici di concorsi pianistici nazionali ed internazionali ed è titolare di una cattedra di Pianoforte Principale presso il Conservatorio di Musica di Perugia.

Walter Mammarella Giordano, è un musicista eccezionalmente versatile, diplomato in pianoforte, composizione, clavicembalo, direzione d’orchestra e direzione di coro. Dopo studi di perfezionamento con prestigiosi docenti ha intrapreso una brillante attività concertistica come pianista e clavicembalista, incidendo vari CD. Collabora con l’Orchestra Filarmonica di Torino e con l’Orchestra Nazionale Sinfonica della RAI.

Roberto Pegoraro ha vinto vari concorsi pianistici che gli hanno permesso di svolgere una intensa attività concertistica in Europa e Asia, con numerose registrazioni radiofoniche, televisive e cd, accolti con favore dalla critica. È docente al Conservatorio “E. F. Dall’Abaco” di Verona. Rilevante anche la sua attività di operatore culturale.

Antonio Maria Tessoni, dopo gli studi con prestigiosi docenti e la vittoria in vari concorsi nazionali e internazionali, ha svolto una brillante attività di esecutore, in ambito solistico e cameristico. Rilevante la sua attività didattica, come docente titolare della cattedra di pianoforte principale al Conservatorio “Verdi” di Milano, e tenendo numerose master class in Italia e all’estero, in particolare presso importanti istituzioni cinesi.

Al concerto finale si sono esibiti i primi premi delle varie categorie. I premi speciali per gli insegnanti, per il maggior numero di allievi primi classificati e per il maggior numero di allievi premiati, sono stati attribuiti ala maestra Claudia Boz. I vincitori assoluti delle varie categorie avranno l’opportunità di essere invitati nell’ambito delle manifestazioni del 2022 a Sestri Levante.

Vincitori assoluti del concorso ex æquo: Davide Conte e Gabriele Rizzo
Sezione 1 – Categoria A – nati nell’anno 2013 e seguenti
Cecilia Tentorio 1° premio assoluto con 97/100 – 8 anni – Mariano Comense (CO) – Insegnante Claudia Boz
Takumi Calvino 1° premio con 96/100 – 7 anni – Legnano (MI) – Insegnante Laura Gianantonio
Giulia Benedetti 1° premio con 95/100 – 8 anni – Trento – Insegnante Nicoletta Antoniacomi
Matilde Bonacina 1° premio con 95/100 – 8 anni – Renate (MB) – Insegnante Claudia Boz

Sezione 1 – Categoria B – nati negli anni 2011 e 2012
Lorenzo Bari 1° premio assoluto con 98/100 – 10 anni – Legnano (MI) – Insegnante Giuseppe Lo Mauro
Martina Scatti 1° premio con 56/100 – 10 anni – Diano Castello (IM) – Insegnante Liana Novokhatskaia

Sezione 1 – Categoria C – nati negli anni 2009 e 2010
Gabriele Rizzo 1° premio assoluto con 99/100 – 1° premio assoluto ex æquo del Concorso Premio Città di Sestri
Levante – 12 anni – Arcisate (VA) – Insegante Irene Veneziano
Sofia Teresa Aluisi 1° premio con 98/100 – 12 anni – Villanuova sul Clisi (BS) – Insegnanti Cristiano Burato e
Bruna Pulini
Margherita Calzolari 1° premio con 96/100 – 12 anni – Bologna – Insegnante Pietro Fresa

Sezione 1 – Categoria D – nati negli anni 2007 e 2008
Federico Segurini 1° premio assoluto con 97/100 – 14 anni – Lugo (RA) – Insegnante Mauro Minguzzi
Elena Molteni 1° premio con 96/100 – 13 anni – Alzate Brianza (CO) – Insegnante Claudia Boz
Jacopo Golin 1° premio con 95/100 – 14 anni – Verona – Insegnante Isabella Lo Porto
Alberto Pettine 1° premio con 95/100 – 15 anni – Inverigo (CO) – Insegnante Claudia Boz

Sezione 1 – Categoria E – nati negli anni 2005 e 2006
Davide Conte 1° premio assoluto con 99/100 – 1° premio assoluto ex æquo del Concorso Premio Città di Sestri
Levante – 15 anni – Roncade (TV) – Insegnante Maddalena De Facci
Giovanni Pierotti 1° premio con 97/100 – 15 anni – Calci PI – Insegnante Patrizia Minuti

Sezione 1 – Categoria F – nati negli anni 2003 e 2004
Livia Poggianti 1° premio con 96/100 – Premio Bach per la migliore esecuzione del brano d’obbligo – 18 anni –
Momtemurlo (PO) – Insegnante Enrico Stellini
Tommaso Saganowski-Sreniawa 1° premio con 95/100 – 17 anni – Torino – Insegnate Jordis Romagnoli
Premi speciali agli insegnanti: premio per il maggior numero di allievi primi classificati e per il maggior numero
di allievi premiati: Claudia Boz – Alzate Brianza (CO).

commenta