Quantcast
Tutte le disposizioni

“Bomba day”, ecco il piano di evacuazione del Comune di Sanremo

Le vie della zona rossa

bomba aereo seconda guerra mondiale taggia

Sanremo. Con riferimento al piano di emergenza approvato dal tavolo tecnico in Prefettura in relazione all’ordigno bellico rinvenuto a Taggia, anche il territorio sanremese sarà coinvolto nella sua parte più a levante dal piano di evacuazione approntato per domenica 15 maggio, poiché rientrante nel raggio di sicurezza di 1.5 km dall’ordigno stesso. La zona rossa del Comune di Sanremo comprende le seguenti vie:

via Aurelia (dal civico 105 fino al confine con Taggia)
strada Castelletti (dal civico 15 fino al confine con Taggia)
via delle Fonti (civici compresi nel raggio di 1.513 metri dalla posizione dell’ordigno)
strada del Colle (civici compresi nel raggio di 1.513 metri dalla posizione dell’ordigno)
via al Mare (dal civico pari 26 e dal civico dispari 181, fino al confine con Taggia).

Solo poche unità abitative e alcune attività produttive sanremesi rientrano nella zona rossa. Le attività produttive interessate – un camping e alcuni ristoranti – sono già state avvisate da una settimana, così da potersi organizzare preventivamente con l’ordinazione delle merci.

Il Servizio di Protezione Civile del Comune di Sanremo ha individuato il Mercato dei Fiori come punto ricovero per i cittadini sanremesi residenti nella zona rossa. Domenica 15 maggio, a partire dalle 9, i residenti nelle vie indicate potranno quindi
recarsi al Mercato dei Fiori, dove verrà garantita loro accoglienza per tutto il tempo necessario al rientro in sicurezza. Il tempo limite fissato per il termine delle operazioni è per le 21 ma, in assenza di imprevisti, gli interventi potrebbero concludersi prima, nell’arco di alcune ore. Sarà cura del Comune di Sanremo comunicare tempestivamente la possibilità del rientro tramite i mezzi di informazione.

«Saranno coinvolte poche decine di persone, residenti al confine comunale – commenta il sindaco Alberto Biancheri e alcune attività produttive che dovranno evacuare per un arco di tempo limitato. Con l’ausilio della Polizia locale e della Protezione civile cercheremo di ridurre al minimo i disagi per i residenti coinvolti. Ringrazio sin da subito il Corpo di Polizia Municipale, la Protezione Civile, i Rangers d’Italia, i volontari e tutti coloro che, a vario titolo, saranno coinvolti nelle operazioni».

Per un’informazione ancora più capillare, nelle prossime ore, nelle vie che ricadono nella zona rossa, il Corpo di Polizia Municipale e il Servizio Protezione Civile provvederanno ad apporre apposita cartellonistica informativa.   Inoltre, domenica saranno presenti alcune autopattuglie di polizia locale con altoparlante: la polizia locale con l’ausilio dei Rangers d’Italia, regolamenterà l’entrata e l’uscita proprio dalla zona rossa. Verrà altresì attivato il servizio di volontariato per prestare assistenza ai residenti nella zona rossa. Il Centro Operativo Comunale (COC) rimarrà aperto.  Si precisa che l’accesso alla pista ciclabile sarà interrotto all’altezza del civico 181 di via al Mare fino al confine con Taggia. Si ricorda che il numero di Pronto Intervento è 800602800.

Più informazioni
leggi anche
camera espansione taggia bomba
Aggiornamento
“Bomba day”, gestione accoglienza: ecco il piano operativo del Comune di Taggia
commenta