Quantcast
Il volume

A Bordighera la presentazione di “Lina, partigiana e letterata, amica del giovane Calvino”

Interventi del presidente dell’ISRECIm Giovanni Rainisio e del presidente dell’ANPI di Bordighera Giorgio Loreti

Lina

Bordighera. Continuano le presentazioni dell’ultimo volume pubblicato dall’ISRECIm – Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Imperia – “Lina, partigiana e letterata, amica del giovane Calvino”. Lettere, Poesie, Scritti inediti di Lina Meiffret di Daniela Cassini e Sarah Clarke. Contributi di Donatella Alfonso e Romano Lupi.

Attraverso gli articoli di Italo Calvino sui giornali della Resistenza sanremese, i documenti dell’Istituto Storico della Resistenza Età Contemporanea di Imperia e le memorie di antiche amicizie, viene raccontata la storia di Emanuela Lina Meiffret, partigiana e letterata, una donna dal forte impegno civile, rimasta troppo a lungo nell’ombra. Dopo essere stata una presenza politica attiva nella lotta di liberazione dal nazifascismo a Sanremo nei mesi antecedenti e successivi all’8 settembre del 1943, viene arrestata nel febbraio del ‘44 e poi deportata in Germania nei campi di concentramento. Dall’intervista rilasciata ad Italo Calvino sulle pagine del giornale “La nostra lotta” dopo il suo ritorno dai lager, si può rivivere tutto l’orrore di quei lunghi mesi di prigionia (Collezione privata Lodovico Luigi Millo). Personalità poliedrica, studiò in Svizzera e alla Sorbona, poeta e traduttrice, fu amica di personalità di spicco del Ponente ligure come Italo Calvino, Guido Seborga, Renato Brunati e tanti altri. Dopo la fine della guerra si ritirò nella solitudine dell’isola di Ponza e delle baite della Val Badia.

Nel volume sono riportate le testimonianze storiche e giornalistiche che, insieme alle immagini dei documenti originali arricchite da numerosi inediti (poesie, lettere, racconti), vogliono presentare la vasta produzione culturale di Lina Meiffret e della cerchia di intellettuali attivi tra Sanremo, Bordighera e il Piemonte durante la Resistenza, con cui fu in relazione anche nel dopoguerra. Dopo i due incontri a Imperia e a Sanremo del mese scorso è la volta di Bordighera, luogo particolarmente caro alla stessa Lina Meiffret, dove risiedevano e vissero alcuni dei suoi più cari amici e sede di quel gruppo di letterati sorto negli anni quaranta che faceva capo a Guido Hess Seborga, alla presentazione sarà proprio presente la figlia, Laura Hess Seborga, insieme a Daniela Cassini, una delle due autrici.

L’incontro si svolgerà sabato 14 maggio alle 17 presso il Tempio Valdese di Bordighera in via Vittorio Veneto con la presentazione a cura di Corrado Ramella della Libreria Amicolibro e gli interventi del presidente dell’ISRECIm Giovanni Rainisio e del presidente dell’ANPI di Bordighera Giorgio Loreti.

commenta