Quantcast
Ventimiglia, Marina Development Corporation si associa a Green Building Council Italia - Riviera24
L’annuncio

Ventimiglia, Marina Development Corporation si associa a Green Building Council Italia

Rinnova il proprio impegno nella sostenibilità

porto ventimiglia cantieri drone

Ventimiglia. Marina Development Corporation (“MDC”) – società attiva nella rigenerazione urbana connessa a porti turistici, per il benessere e il tempo libero – prosegue con la strategia finalizzata a perseguire obiettivi di sostenibilità nel lungo periodo per i progetti immobiliari che sta coordinando a Ventimiglia e a Marina di Pisa, entrando in Green Building Council Italia (“GBC Italia”): l’associazione, di cui fanno parte i principali operatori del comparto immobiliare, ha come mission la promozione nel mercato dell’edilizia dei principi guida della sostenibilità ambientale e la realizzazione di comunità vivibili.

L’annuncio di oggi rientra nella strategia ESG annunciata a fine 2021, che intende rispondere alle aspettative dei portatori di interesse pubblici e privati e alle richieste degli investitori e del mondo bancario con cui MDC opera per conto dei fondi immobiliari BDF e Pisa in Progress, di cui è advisor.

In qualità di nuovo socio di GBC Italia, MDC si impegnerà per promuovere i vantaggi tangibili e intangibili dei green building e servizi di alta qualità correlati e per diffondere la cultura della sostenibilità in edilizia presso stakeholder pubblici e privati, includendo i benefici ambientali, economici e sociali lungo tutto il ciclo di vita degli sviluppi immobiliari ad uso misto che sorgeranno sui waterfront di Ventimiglia e Marina di Pisa. Sarà inoltre promosso l’utilizzo di un sistema di rating per certificare gli edifici a basso impatto ambientale e l’utilizzo delle più avanzate tecnologie di mercato, favorendo una crescita continua delle competenze dell’edilizia nel suo insieme.

La strategia di MDC in ambito green fa riferimento ai temi Environmental (gli aspetti ambientali), Social (i valori sociali) e Governance (la gestione), che insieme formano l’acronimo «ESG».

Il primo fattore, quello ambientale, rappresenta un aspetto fondamentale per tutto l’operato di MDC dal momento che le iniziative che la società sta portando avanti guardano con attenzione all’ambiente con approccio rigenerativo. Il progetto «Marina di Ventimiglia», ad esempio, rispetta gli obiettivi generali dell’agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’ONU e i requisiti minimi per gli edifici nZEB (nearly Zero Energy Buildings). Tali obiettivi saranno raggiunti mediante azioni di miglioramento delle prestazioni ambientali degli edifici con il conseguimento di certificazioni energetiche e di sostenibilità, oltre ad azioni finalizzate a garantire la massima efficienza nella gestione di energia, acqua e rifiuti nell’intero ciclo di vita delle opere, facendosi carico di evitare esternalità negative.

Il secondo fattore della strategia è quello sociale: Marina di Ventimiglia e Marina di Pisa, così come tutti i progetti che prenderanno forma in futuro, hanno l’ambizione di creare valore condiviso per migliorare la qualità della vita dei cittadini, l’inclusione e la socialità in generale. È questo il caso ad esempio di «Borgo del Forte Campus», intervento nell’ambito del progetto ligure che permetterà di riqualificare le aree degradate dell’ex scalo ferroviario Campasso di Nervia, dotando la città e la comunità di un campus scolastico internazionale con area multisport in e outdoor e la rifunzionalizzazione degli ex capannoni a centro polivalente per congressi, laboratori e mostre. Ma non solo: nell’ultimo anno MDC si è fatta promotrice di diverse iniziative per la città di Ventimiglia, dalla presentazione di un volume con gli scatti fotografi di Armando Rotoletti commentati da Mario Ascheri all’inaugurazione di un nuovo parco giochi a tema medievale, dal concorso per la realizzazione della statua dedicata al Corsaro Nero alla mostra delle opere del ventimigliese Pier Paolo Quaglia. Tutte queste iniziative, alle quali ne seguiranno di nuove nei prossimi mesi e anni, hanno come protagonista principale la comunità locale e come obiettivi l’inclusione sociale, la parità di genere, la creazione di opportunità per le persone, la valorizzazione del patrimonio artistico-culturale dei luoghi in cui MDC opera, contribuendo al rilancio dell’ecosistema socio-economico e turistico-culturale del territorio. Si tratta di strategie di lungo periodo, che traguardano le generazioni future e che hanno la potenzialità di innescare fenomeni virtuosi e cambiare il destino di un’intera comunità.

Infine la governance, il fattore più importante: MDC già opera sulla base di regole certe sul fronte della trasparenza (e non solo) per realizzare i progetti di cui è promotrice, con una gestione aziendale ispirata a buone pratiche e a principi etici. La strategia relativa a questo ambito è trasversale a tutte le attività di MDC ed ha l’obiettivo di garantire la trasparenza dell’operato di tutti i soggetti coinvolti nelle iniziative di sviluppo e di rendere misurabili e rendicontabili le performance relative agli indicatori non finanziari.

Questo approccio è adottato da MDC attraverso tutti i livelli dell’organizzazione, e viene condiviso anche da Namira SGR e dai due fondi immobiliari “BDF” e “Pisa in Progress”, gestiti dalla stessa SGR con la consulenza di MDC.

«Siamo molto onorati che Green Building Council Italia ci abbia accolto tra i propri soci, un chiaro segnale che la strategia trasparente e responsabile di cui ci stiamo dotando è efficace e in linea con le esigenze del mercato immobiliare, sempre più attento alla sostenibilità in tutte le sue forme» – ha affermato Giuseppe Noto, CEO di MDC – «L’adesione a GBC Italia rappresenta un passo importante per la crescita di MDC che ci consentirà di raggiungere i più ambiziosi obiettivi internazionali in ottica ESG».

«Sono molto felice che MDC abbia deciso di iscriversi a GBC Italia: tale ingresso conferma la crescita continua della nostra Associazione in questi anni e l’importanza di allargare sempre di più l’ecosistema dei soci aderenti a nuove realtà» – ha spiegato Massimiliano Mandarini, segretario del Chapter Lombardia di GBC Italia – «Le tematiche della rigenerazione urbana sostenibile, del recupero ambientale e sociale delle aree dismesse, dei litorali e dei waterfront sono tematiche di grande attualità ed importanza, in stretta connessione agli aspetti degli impatti derivanti dai Climate Change e di come la Sostenibilità e il Green Building possano mitigare questi impatti e allo stesso tempo proporre soluzioni concrete sostenibili e misurabili. Grazie all’accordo con la nostra Associazione MDC potrà iniziare a dialogare, condividere idee e buone pratiche e visioni di futuro orientate alla sostenibilità, all’innovazione e valorizzazione della cultura del Green Building nei territori, nella direzione che la nostra Associazione da sempre persegue: la diffusione della Cultura della Sostenibilità, del Green Building, della Decarbonizzazione verso il Common Good, misurando gli impatti ambientali e sociali attraverso i protocolli ambientali e l’innovazione della nostra Community».

Lo scorso dicembre MDC si è associata ad AIS – Associazione Infrastrutture Sostenibili, l’associazione tecnico–scientifica presieduta da Lorenzo Orsenigo con sede a Milano che favorisce la diffusione di una cultura ampia e qualificata della sostenibilità e una sempre maggiore consapevolezza del valore sociale ed economico di poter disporre di infrastrutture sostenibili. Sulla falsariga di questa iniziativa, MDC ha attivato le procedure per associarsi anche a un’altra organizzazione di carattere internazionale.

Marina Development Corporation (MDC), fondata nel 2020, fornisce servizi di consulenza e gestione immobiliare a investitori qualificati per lo sviluppo responsabile di destinazioni connesse ai porti turistici nel Mediterraneo. MDC assiste attualmente il fondo “BDF” per lo sviluppo della Marina di Ventimiglia e il fondo “Pisa in Progress” per il progetto di rigenerazione urbana a Marina di Pisa, in entrambi i casi come Project e Development Manager.

Green Building Council Italia (GBC Italia) è un’associazione senza scopo di lucro cui aderiscono le più competitive imprese e le più qualificate associazioni e comunità professionali italiane operanti nel segmento dell’edilizia sostenibile. La nostra vision è consentire a tutti idi vivere in un ambiente che rispetti l’esigenza dell’uomo e del Pianeta. GBC Italia fa parte del World GBC, una rete di GBC nazionali presenti in più di 70 paesi, che rappresenta la più grande organizzazione internazionale al mondo attiva per il mercato delle costruzioni sostenibili. GBC Italia promuove un processo di trasformazione del mercato edile italiano attraverso la promozione del sistema di certificazione di terza parte e dei propri protocolli di certificazione (i sistemi GBC) espressamente sviluppati per le specificità del mercato italiano, i cui parametri stabiliscono precisi criteri di progettazione e realizzazione di edifici salubri, energeticamente efficienti e a impatto ambientale contenuto.

commenta