Quantcast
Economia

Programma di sviluppo rurale, vice presidente Piana: «Concessa una proroga straordinaria dei termini»

Cessato lo stato di emergenza COVID-19 non saranno ammesse altre deroghe

Alessandro Piana

Genova. Regione Liguria continua a sostenere le aziende agricole con la proroga delle operazioni ammesse a finanziamento sul Programma di Sviluppo Rurale 2014-2022 che non sono state concluse nei tempi previsti a causa della pandemia da Covid-19.

«Per dare la possibilità ai beneficiari di portare a termine le domande di pagamento per gli investimenti conclusi – spiega il vice presidente con delega all’Agricoltura Alessandro Piana – oppure per presentare una richiesta motivata di proroga, tutti gli atti scaduti o in scadenza tra il 1 aprile e il 31 maggio slittano al termine perentorio del 30 giugno. L’obiettivo è migliorare la qualità della spesa e l’utilizzo delle economie».

Non rientrano nella fattispecie prevista i beneficiari per i quali sono stati avviati specifici procedimenti di decadenza, i destinatari della misure 1.1., 1.2., 6.1, 6.2, di atti specifici o i soggetti decaduti ed inseriti in atti di ricognizione delle economie oppure ancora i beneficiari ammessi nel 2019 e anni precedenti e che non hanno ancora presentato un’utile domanda di pagamento di anticipo o di avanzamento lavori. Cessato lo stato di emergenza COVID-19 non saranno ammesse altre deroghe e pertanto non sarà consentita la presentazione di domande di pagamento oltre il termine indicato nell’atto di ammissione o nella relativa proroga.

commenta