Quantcast
Perinaldo, raccolta fondi per salvare la chiesetta di San Pancrazio - Riviera24
Il restauro

Perinaldo, raccolta fondi per salvare la chiesetta di San Pancrazio

Iniziativa avviata dai fratelli Matteo e Gabriele De Villa

chiesa san pancrazio Perinaldo

Perinaldo. Salvare la chiesetta di San Pancrazio, a Perinaldo, e riportarla all’antico splendore. E’ l’obiettivo dell’iniziativa dei fratelli Matteo e Gabriele De Villa, che hanno avviato una raccolta di fondi per il restauro dell’edificio, sito a 870 metri sul livello del mare, a metà del percorso che unisce il borgo delle stelle a Monte Caggio e Monte Bignone.

Attualmente la chiesetta versa in condizioni disastrose, questo il motivo per cui, come spiegano i due fratelli «sono necessari alcuni interventi fondamentali per evitare che la struttura collassi».

Per il recupero dell’edificio sacro servono 20mila euro, cifra destinata a coprire due lotti. Si parte con pulizia, sgombero macerie e materiali vari, allestimento cantiere. Per proseguire con fornitura e posa in opera di tiranti in barre di acciaio necessari al consolidamento della struttura con relative piastre in acciaio e bulloni. Ci sarebbe poi la preparazione della parte alta della muratura per sostenere la struttura lignea del tetto; la fornitura e posa in opera di struttura lignea antichizzata (trave di colmo e travetti) per tetto di copertura e la fornitura e posa in opera di “coppi” per il completamento della copertura.

Il secondo lotto di lavori prevede il ripristino delle pareti interne e della pavimentazione, la sistemazione del voltino della porta e delle finestre oltre a quella dell’archetto soprastante l’ingresso; la fornitura e posa in opera di porta in legno antica o antichizzata e la sistemazione facciate esterne.

Più informazioni
commenta