Quantcast
Pallanuoto, la Rari torna alla vittoria e alla 'Cascione' batte 12-6 il Crocera Stadium - Riviera24
Pallanuoto

Pallanuoto, la Rari torna alla vittoria e alla ‘Cascione’ batte 12-6 il Crocera Stadium

La Rari torna alla vittoria dopo il k.o. di Bogliasco

Serie A2 maschile Rari Nantes Imperia

Imperia. La Rari Nantes Imperia ‘doppia’ Crocera Stadium (12-6) e fa suoi tre punti vitali per la corsa-salvezza : i giallorossi salgono a quota 21 in classifica raggiungendo il sesto posto momentaneo.
Alla ‘Cascione’ , i ragazzi di Pisano sono un diesel e, sostanzialmente, vincono la contesa nella seconda parte del match con due parziali importanti.

Il primo vantaggio è di marca ospite con la rasoiata di Federici. Subito dopo però sale in cattedra il centroboa Filippo Corio che guadagna il primo rigore, di tre totali, poi trasformato da capitan Somà per il pareggio che si trasforma in 2-1 con il bel fendente di Nicola Taramasco. Crocera ha la forza per reagire e trova la parità con un tiro beffardo di Marco Damonte, non distante dalla sirena.

Iniziano i secondi otto minuti e Corio, aggirato Colombo, viene fermato irregolarmente fronte alla porta: da penalty, si presenta l’infallibile Somà per la 37° rete stagionale. Il gol segna lo slancio e la Rari, bracciata dopo bracciata, allarga il divario ad iniziare dalla firma da ‘posizione 4’ di Corio che realizza la superiorità. I rigori di Federici e Pedrini, in tre minuti, inframezzati dalla rete dal palo di Corio portano la contesa sul 5-4, all’ intervallo lungo.

Il terzo tempo comincia come il secondo: Corio conquista il terzo rigore e Cesini trasforma, prendendo il testimone da capitan Somà. Le squadre si allungano e Nicola Taramasco è scaltro a rubare il pallone a Colombo rilanciando immediatamente la controfuga di Lengueglia: il numero 7, a tu per tu con Graffigna, non perdona. La Rari macina gioco e si presenta con continuità dalle parti del portiere – e capitano – ospite, autore comunque di una prestazione eccellente. Ne sono testimoni su tutti i due interventi su Somà (a tu per tu) e Corio (d’istinto). I giallorossi comunque allungano ancora grazie alla firma del centrovasca marchigiano e la tripletta personale del centroboa, inframezzati dalla saetta di Manzone.

I padroni di casa si presentano agli ultimi otto minuti con un rassicurante margine di +4 ma, non paghi, aumentano subito il divario con il tiro sul primo palo di Filippo Taramasco. La Rari gestisce e torna a colpire nel finale con l’altro Taramasco, Nicola, autore di una doppietta , poi i sigilli di Federici e Lengueglia, fotocopia del primo gol personale, arrotondano il tabellino.

La Rari torna alla vittoria dopo il k.o. di Bogliasco e, tra le tante note positive, va anche sottolineata la solita prestazione encomiabile di Federico Merano.

R.N.IMPERIA – CROCERA STADIUM 12-6
(2-2; 3-2; 4-1; 3-1)

R. N. IMPERIA – Merano F., Giordano, Barla, Grosso, Gandini, Merano G., Lengueglia 2, Corio 3, Taramasco N. 2, Somà cap. 2, Rocchi, Cesini 2, Taramasco F. 1 All. : Pisano

CROCERA – Graffigna, Federici 3, Pedrini 1, Vano, Vavassori, Colombo, Repetto, Damonte 1, Ieno, Barabino, Figini, Manzone 1, Chirico. All. : Campanini
Usciti per limite di falli Merano G. nel secondo e Somà (Imperia) nel quarto tempo; Sup. Num. Imperia 5/11 + 3 rigori realizzati e Crocera 2/10 + 2 rigori realizzati

 

commenta