Quantcast
Rally

69° Rallye Sanremo, sull’asfalto di San Romolo va in scena lo Shake Down

Il miglior tempo è stato siglato con 1’58” da Giandomenico Basso e Craig Breen. Alle 14 i concorrenti della gara tricolore saliranno la pedana di partenza di fronte al Casinò

Sanremo. Finalmente si sono accesi i motori da gara del 69° Rallye Sanremo. Stamattina, alle 8 di venerdì 8 aprile, i concorrenti hanno effettuato il test delle vetture da gara sui quasi tre chilometri dell’asfalto di San Romolo.

Il miglior tempo è stato siglato con 1’58” da Giandomenico Basso e Craig Breen, che hanno preceduto Stefano Albertini, 1’58”4 con altri quattro concorrenti sotto il muro dei due minuti: Scattolon (1’58”8), Rusce (1’59”2), Andolfi (1’59”6) e Ciuffi 1’59”9. Tempi significativi, certo, che cominciano a dare un’idea di cosa succederà in gara, anche se qualche concorrente si è probabilmente nascosto nella pretattica, come De Tommaso (2’00”1) e Crugnola (2’01”4).

69° Rallye Sanremo shake down

Ieri le verifiche, oggi motori in moto. Dopo le verifiche di giovedì 7 aprile, i concorrenti del 69° Rallye Sanremo sono stati protagonisti dello Shake Down sul tratto di strada di San Romolo. Il rally scatterà alle 14 dalla pedana di Corso Imperatrice in fronte al Casinò per affrontare la corta Power Stage di Vigne di Bajardo. Dopo la prova televisiva, importantissima perché regala ai più veloci punti importanti per il campionato. I concorrenti torneranno a Sanremo per un riordino di 40 minuti e un parco assistenza di 30 minuti, a partire dalle 15.40 negli spazi della Vecchia Stazione. Poi scatteranno per il duplice passaggio su Vignai (14,23 km) e Bignone (10,51) inframmezzato da un riordino e parco assistenza a Sanremo alle 18.30 a Sanremo prima di concludere la giornata alle 21.15 nel parco riordino notturno alla vecchia stazione.

La giornata di sabato9 aprile prevede la partenza dal parco assistenza alle 8.30 per il passaggio sulle prove di Passo Teglia (9,17 km) Langan (19,00 km) Semoigo (7,36 km), tornare a Sanremo alle ore 12,45 per riordino e parco assistenza, quindi ripetere le tre prove speciali, scendere a Sanremo dove alle 17.30, sulla pedana di Corso Imperatrice, verranno festeggiati i vincitori della gara e tutti quelli che hanno percorso i 461,89 km della gara e si sono confrontati sui 112,81 chilometri delle undici prove speciali.

Parco assistenza aperto alla passione. I cambiamenti della normativa Covid hanno permesso di aprire il parco assistenza agli appassionati che potranno vedere da vicini i loro beniamini e i meccanici al lavoro, in parco assistenza, presentando il Green Pass base all’ingresso degli spazi della Vecchia Stazione e indossando la mascherina per tutto il tempo in cui stazionano in quest’area.

Lo scorso anno andò così:

68° Rallye Sanremo: 1) Breen-Nagle (Hyundai i20 R5), in 58’25”6; 2) Crugnola-Ometto (Hyundai i20 R5), a 4”8; 3) Andolfi-Savoia (Škoda Fabia R5), a 12”8.

68 Rallye Sanremo – classifica Junior: 1) Casella Siragusano (Ford Fiesta Rally4), 1.05’32”4: 2) Vita-Bosi (Ford Fiesta Rally4), a 8”; 3) Rosso-Ferrari (Ford Fiesta Rally4), a 50”4.

 

Rally

Partenza

 

Arrivo

 

69° Rallye Sanremo

Corso Imperatrice

Venerdì 8 aprile, ore 14.00

Corso Imperatrice

Sabato 9 aprile

ore 17.30

 

Tutte le informazioni su tutte le gare del Rallye Sanremo sono reperibili sul sito www.rallyesanremo.com.

Più informazioni
leggi anche
Rallye Sanremo
Rally
69° Rallye Sanremo, buona la prima per Andrea Crugnola ed Elia Ometto
commenta