Quantcast
In volo

Sanremo, Monacair vuole atterrare a Capo Verde

Istanza al Comune della società che si occupa di trasporti privati in elicottero da e verso il Principato

elisoccorso capo verde

Sanremo. L’eliporto per mezzi d’emergenza a Capo Verde finisce nel mirino di Monacair, nota società monegasca attiva nel campo trasporto privato di persone in elicottero da e verso il Principato. L’istanza al Comune è per lo sfruttamento dell’area di volo pubblica o di una nuova piazzola da allestire già a partire da quest’estate. Toccata e fuga per caricare o scaricare i facoltosi clienti che sfruttano il servizio di taxi in elicottero.

Proprio nei giorni scorsi si è tenuto il primo sopralluogo nella sede dell’eliporto di Capo Verde, alla presenza dell’assessore Mauro Menozzi e dei tecnici. Sono in corso tutte le valutazioni del caso per capire se ci potranno essere le condizioni, e soprattutto le autorizzazioni necessarie, per convertire l’elisuperficie al trasporto privato prima dell’arrivo della bella stagione. Oggi, la piazzola di Capo Verde – che si trova nei pressi del faro tra la Vesca e Valle Armea – è abilitata per decolli e gli atterraggi dell’elisoccorso dei vigili del fuoco e del 118.

L’eventuale concessione del diritto di atterraggio alla Monacair dovrà passare per una convenzione con Palazzo Bellevue (al quale spetterebbero degli oneri tutti da quantificare). Nei primi mesi del 2021 l’amministrazione Biancheri aveva dato seguito a un nuovo progetto di finanza ad iniziativa pubblica per la trasformazione complessiva di tutta l’area di Capo Verde in un vero e proprio eliporto aperto ai voli commerciali e turistici. Un primo progetto di massima è stato elaborato dallo studio di architettura Ceschi-Calvi-Viganò, su incarico del municipio. Prevista l’abilitazione al volo notturno, l’area di sosta per elicotteri, la possibilità del servizio hangar e di quello di rifornimento. A giugno scorso si era tenuto l’ultimo incontro con l’Unione industriali della provincia di Imperia dove si è fatta avanti l’ipotesi di finanziare l’intervento con i fondi della Cassa depositi e Prestiti.

Per Sanremo l’eliporto rappresenterebbe un ritorno al passato: l’ultima pista di atterraggio era stata realizzata dove oggi sorge il campo d’atletica a Pian di Poma. Qui era solito atterrare e decollare il figlio del famoso conduttore di Striscia Ezio Greggio che per alcuni anni ha fatto spola da Monaco a Sanremo per allenarsi con la Sanremese. Il sindaco Alberto Biancheri guarda proprio al potenziale legato alla vicina Francia. Se il Principato è ormai collegato direttamente alla città di Ventimiglia attraverso la “navetta” che fa scalo fra i rispettivi porti, anche Sanremo vuole avere un suo contatto diretto con Monte Carlo, dove, da Fontvielle, partono circa 50 voli giornalieri, delle compagnie Heli Air Monaco e Monacair, verso la Costa Azzurra, la Corsica e l’Italia. Senza contare che il Principato si appresta ad entrare nel grande affare del restyling del Porto Vecchio e a Portosole si sta lavorando ad un progetto analogo per la creazione di un’elisuperficie da ricavare dentro o fuori l’approdo turistico.

leggi anche
Eliporto Capo Verde Sanremo elisoccorso elicottero vigili del fuoco
Altre News
Sanremo, eliporto commerciale a Capo Verde. Vertice tra Comune e Confindustria Imperia
riviera24 - lagorio borea d'olmo
Project financing
Riqualificazione del Porto Vecchio a Sanremo, Lagorio cede quote ai monegaschi
commenta