Banca

Carige, Toti: «Sarà ancora una banca importante per la Liguria»

Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti incontra la presidente di BPER Banca Flavia Mazzarella e l’amministratore delegato Piero Luigi Montani

Toti Carige

Genova. Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, insieme al sindaco di Genova Marco Bucci, ha incontrato oggi in Regione la presidente di BPER Banca Flavia Mazzarella e l’amministratore delegato Piero Luigi Montani.

«E’ stato un incontro positivo – ha spiegato il presidente Toti – con aspettative importanti. L’integrazione con un altro istituto di credito era una delle condizioni poste dalla Bce per la sopravvivenza di Carige e oggi finiamo un percorso iniziato anni fa. Le rassicurazioni avute dai vertici di BPER sono importanti sia per quanto riguarda il personale e le reti delle filiali, sia per quanto riguarda la volontà di essere ancora una banca importante per il territorio. Abbiamo condiviso il fatto che Genova e la Liguria stiano vivendo un momento di ampia crescita e di sviluppo e che le infrastrutture che arriveranno di qua ad alcuni anni saranno un ulteriore momento di integrazione con il resto del paese e di valorizzazione di tutti i nostri asset. Carige ha bisogno di trovare la sua serenità e il suo percorso e sono certo che questo avverrà».

«Siamo felici delle rassicurazioni ricevute per il futuro di Banca Carige – commenta il sindaco di Genova Marco Bucci -. C’è fiducia per un progetto concreto per un istituto bancario storico che qui a Genova e in Liguria rappresenta il territorio. Una banca grande, tra le prime in Italia, che avrà finalmente la robustezza per andare avanti. Attendiamo il parere della Bce e dell’antitrust per avere un business plan operativo e programmare il futuro».

«Quella di oggi è stata un’importante giornata di incontri con le istituzioni – ha spiegato la presidente di BPER Banca Flavia Mazzarella -. La prima impressione è stata molto positiva: Genova è una città in forte espansione, che presenta grandi potenzialità di sviluppo. Il nostro intento è quello di essere parte attiva di questa crescita, prima di tutto completando nei tempi previsti, ossia entro giugno, l’operazione di acquisizione della partecipazione in Carige. BPER Banca avrà una presenza significativa sul territorio, diventando un punto di riferimento per le famiglie e le imprese. Metteremo in campo il nostro impegno di grande banca nazionale che non dimentica una storia lunga oltre 150 anni, fatta di stretta vicinanza ai territori e alle economie locali».

«Siamo convinti della bontà dell’operazione di acquisizione di Banca Carige – spiega l’amministratore delegato di BPER Banca Piero Luigi Montani -. La nostra intenzione, come abbiamo anche ribadito nei colloqui odierni con Autorità Portuale, Presidente della Regione e Sindaco, è quella di crescere e di portare avanti investimenti che aiuteranno la banca a dare un grande supporto al territorio. Siamo consci, inoltre, dell’importanza del marchio Carige, che ha 500 anni di storia. Il primo obiettivo, ora, è quello di chiudere l’operazione di acquisizione entro i tempi stabiliti. Il nostro focus è inoltre rivolto alla predisposizione del nuovo Piano Industriale di Gruppo, che verrà probabilmente presentato al mercato entro giugno, successivamente al closing dell’operazione. Siamo sicuri che farà il bene di BPER e di Carige».

commenta