Quantcast
Sanremo, Festival da record. La gioia del sindaco Alberto Biancheri: «Emersa la voglia di normalità» - Riviera24
La gioia

Sanremo, Festival da record. La gioia del sindaco Alberto Biancheri: «Emersa la voglia di normalità»

Per il prossimo anno? «Riconfermerei Amadeus»

Amadeus Sanremo giovani Biancheri Battistotti

Sanremo. Le strade della città dei Fiori invase dalla gente, il pubblico al Teatro Ariston, folle di giovani e giovanissimi davanti agli hotel in attesa dei propri idoli, una nave, Costa Toscana, ormeggiata davanti a Portosole: a Sanremo è tornato il Festival, quello vero, quello che stravolge la città e la riempie di musica e di gioia. «E’ un qualche cosa di straordinario – dichiara il sindaco Alberto Biancheri – Ce l’aveva promesso (Amadeus, ndr), aveva detto che sarebbe stato il Festival della ripartenza, della gioia, è così è stato».

«Devo fare un grandissimo ringraziamento a coloro che hanno lavorato fuori dall’Ariston per questo Festival – aggiunge il sindaco – A partire dalle forze dell’ordine, dalla polizia municipale, tutti i volontari, l’azienda sanitaria: è stato fatto un lavoro enorme. Tutto si è svolto per il meglio, ci sono state anche situazioni non semplici, però quello che ci fa piacere è che quello che è emerso da Sanremo è una gran voglia di normalità, rispettando le regole, ma di normalità. Io direi anche che Amadeus è un professionista eccezionale, ha fatto un lavoro importante con dei grandi brani, un grande lavoro».

Ad Amadeus, ha detto ancora Biancheri, va il «grazie da parte di tutta la città: ci ha donato cinque serate straordinarie, grazie per la vicinanza e il calore trasmesso dal palco per la nostra città. Grazie a tutta la Rai, questo successo è dovuto a una grandissima squadra, ho visto un grande senso civico da parte di cittadini e turisti, una grande orchestra sinfonica. Arrivederci al prossimo anno con la speranza di fare un Festival dentro e fuori dal teatro Ariston, c’è la voglia di tornare alla normalità e mi auguro che con questa settimana un segnale sia stato dato».

Sul Festival 2023, Biancheri sembra non avere dubbi: «Amadeus? Sarei tentato a riconfermalo. Dopo questi numeri, non è semplice trovare altre soluzioni, ci sono tantissimi presentatori bravi, ma secondo me Amadeus sarebbe il primo a cui bisognerebbe chiederlo». «Ieri ho anche conosciuto l’ad Carlo Fuortes (amministratore delegato rai, ndr) – ha aggiunto – Con il quale si è parlato del futuro di Sanremo e della Convenzione. Sono soddisfatto e soprattutto sono contento dell’immagine che abbiamo trasmesso tramite i nostri fiori, i nostri spot, le parole di Amadeus e le decine di interviste fatte per promuovere il territorio».

 

commenta