Quantcast
Decreto legge n. 9/2022

Peste suina in Liguria, Piana: «Nuovo decreto legge ministeriale e terzo aggiornamento regionale dei volontari dal mondo dell’outdoor»

«Dimostra lo straordinario impegno di tutte le associazioni che vivono sul territorio, a cui va il nostro ringraziamento»

CINGHIALE

Genova. Entra in vigore oggi, venerdì 18 febbraio, il decreto legge n. 9/2022 per prevenire e contenere la diffusione della peste suina africana. «Un primo passo avanti – spiega il vice presidente Alessandro Piana che ci consente di adottare, una volta arrivato il parere positivo dell’ISPRA (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) e del Centro di referenza nazionale per la peste suina, il Piano regionale di interventi urgenti per arginare l’epidemia e mettere in campo tutte le misure necessarie all’eradicazione della stessa. Confermate, in buona parte, le azioni generali discusse nelle riunioni succedutesi col Ministero a partire dalla ricognizione, cui si aggiungono in Liguria, tramite decreto dirigenziale, i volontari del mondo dell’outdoor. E’ il terzo aggiornamento regionale dell’elenco dei volontari autorizzati, per la ricerca attiva delle carcasse di cinghiali e dimostra lo straordinario impegno di tutte le associazioni che vivono sul territorio, a cui va il nostro ringraziamento».

Aumentano così e risorse umane disponibili per le attività di monitoraggio, che nelle ultime 24 ore non hanno fatto registrare ulteriori casi positivi, restando a quota 19 i capi infetti rinvenuti complessivamente in Liguria. «Ribadite inoltre nel decreto legge in vigore le indicazioni dei metodi ecologici – continua il vice presidente Piana –, le modalità di prelievo connesse esclusivamente all’esaurimento dei focolai di peste suina africana, il rafforzamento delle misure di biosicurezza degli allevamenti suinicoli e la prosecuzione della raccolta dati derivanti dalle analisi degli Istituti zooprofilattici sperimentali nel Sistema informativo veterinario del Ministero della Salute. Si istituisce infine la figura del Commissario straordinario per l’emergenza con compiti di coordinamento e supervisioni delle azioni di contrasto alla peste suina africana, che potrà adottare provvedimenti contingibili e urgenti con durata di un anno. E’ inaccettabile però che non sia ancora nominato effettivamente il Commissario per l’inizio di queste attività imprescindibili e che non sia stato deciso nulla sul riparto delle risorse finanziarie necessarie per sostenere gli interventi straordinari richiesti dalla situazione di emergenza, più volte sollecitato. Dobbiamo dare delle risposte concrete, anche in termini di certezze e di ristori economici , ai tanti soggetti che nel nostro territorio hanno subito gli effetti delle limitazioni imposte dalle misure di emergenza».

Al contempo restano altri nodi da sciogliere. «Spiace constatare – conclude Piana – come tra i soggetti abilitati alle azioni di prevenzione e contenimento della Peste Suina Africana non siano state inserite, secondo l’indicazione degli Uffici, le “guardie regionali”, che in Liguria hanno rilevato ogni funzione in materia di gestione e controllo faunistico, così come non sia stata colta la richiesta di introdurre, nell’ambito delle disposizioni speciali che regolano gli interventi in emergenza, la possibilità (suffragata da un parere favorevole di ISPRA, reso ancor prima che si manifestasse l’epidemia) di ricorrere ai soppressori di rumore, comunemente detti “silenziatori”, e a calibri diversi (da quelli consentiti per la caccia) per l’effettuazione degli abbattimenti. L’utilizzo di tali dispositivi, da parte degli agenti preposti al controllo faunistico, consentirebbe, infatti, di ridurre al minimo gli effetti di disturbo a carico della fauna selvatica, con quanto ne consegue in termini di minore dispersione dei branchi di cinghiali; detti effetti in alcune circostanze potrebbero compromettere o ridurre significativamente l’efficacia delle operazioni di de-popolamento, previste dai protocolli ministeriali. Si chiede alle Regioni un dispendio enorme di forze e di risorse, ma non si contemplano le misure tecniche necessarie per conseguire i risultati perseguiti».

leggi anche
cinghiale3
L'incontro
Peste suina in Liguria, Piana: «Necessaria riperimetrazione dell’area rossa»
cinghiali
La posizione
Peste suina, i sindaci liguri compatti: «Ridisegnare i confini della zona rossa e allentare le misure restrittive»
CINGHIALE
I pilastri
Peste suina, Piana: «Nuove raccomandazioni dagli esperti europei per sconfiggere il virus»
CINGHIALE
Il confronto
Peste suina in Liguria, Piana: «Priorità biosicurezza al tavolo tecnico del Ministero»
cinghiali
L'incontro
Peste suina, vertice in Regione Liguria con gli esperti europei per contrastare l’epidemia
CINGHIALE
Emergenza
Peste suina, Cia Liguria lancia l’allarme a livello nazionale
Riviera24- cinghiali Ventimiglia
La nota
Peste suina, Piana: «Dati stabili, 15 i casi in Liguria»
CINGHIALE
Task force regionale
Peste suina in Liguria, Piana: «Indispensabile formalizzare la nomina di Ferrari a commissario per accelerare le azioni di eradicazione dell’epidemia»
Cinghiale
Tavolo verde
Peste suina, Coldiretti Liguria: «Richiesti a Regione indennizzi e piano di abbattimenti per i cinghiali»
cinghiale cinghiali
Peste suina
Andamento peste suina, salgono a 14 i casi in Liguria
Alessandro Piana
Piano operativo
Peste suina, vice presidente regione Liguria Piana: «Cooperazione massima di autostrade per contenere mobilità cinghiali»
Cia Liguria
Emergenza
Peste suina, Cia Liguria: «Non lasciamo campo ai cinghiali»
CINGHIALE
La situazione
Peste suina in Liguria, Piana: «Situazione stabile nelle ultime 24 ore»
CINGHIALE
Confronto
Peste suina in Liguria, Piana: «Sinergia e collaborazione piena dal mondo dell’outdoor»
cinghiale fauna
Il report
Peste suina, Wwf: «Rendere sostenibili gli allevamenti, ridurre il consumo di carne»
cinghiale fauna
Il commento
Peste suina, Coldiretti Liguria: «Tutto tace»
Peste suina protesta
La protesta
Peste suina, Coldiretti Liguria: «In piazza per chiedere misure concrete e sostegno alle imprese»
Cinghiale
La riunione
Peste suina in Liguria, Piana: «L’emergenza ha bisogno di risposte adeguate e di liberare territori»
Cinghiale
Le richieste
Peste suina in Liguria, Piana: «Governo si attivi per misure straordinarie e adeguate coperture finanziarie»
Riviera24- cinghiali Ventimiglia
L'intervento
Peste suina in Liguria, Pastorino (Linea Condivisa): «Ripensare ad alcune disposizioni per non abbandonare i territori colpiti dall’ordinanza»
CINGHIALE
Il commento
Peste suina, i sindaci liguri: «Agire subito, altrimenti azioni eclatanti di protesta»
cinghiale fauna
La situazione
Liguria, Rixi: «La peste suina è una catastrofe per parchi, allevatori e turismo escursionistico»
Cinghiale
Il commento
Peste suina, Garibaldi e Piana: «La Lega darà battaglia»
CINGHIALE
L'intervento
Peste suina, Coldiretti Liguria: «Ancora nessuna misura dalla Regione, ritardo inaccettabile»
Riviera24- cinghiali Ventimiglia
Il commento
Peste suina, Confagricoltura Liguria: «Nel decreto ‘Sostegni Ter’ governo dimentica aiuti alla filiera dell’outdoor»
Cinghiale
Il piano regionale
Peste suina, in Liguria via libera all’outdoor da escursionismo a mountain bike
cinghiali
Il pensiero
Peste suina in Liguria, Foscolo (Lega): «Duplice soddisfazione per ok a Ddl»
cinghiale
Situazione intollerabile
Peste suina, Cia Liguria: «Continua il rimbalzo di responsabilità»
commenta