Quantcast
Veterinario sanremese in causa con il comune di Castellaro per le cure di un gatto randagio - Riviera24
Dal giudice di pace

Veterinario sanremese in causa con il comune di Castellaro per le cure di un gatto randagio

La vicenda risale al 2013

riviera24 - gatto veterinario
- Foto d'Archivio

Castellaro. Quasi 2000 euro, per la precisione 1.964,98. E’ quanto un veterinario sanremese – Maurilio Calleri -chiede al Comune per aver curato un gatto randagio, nel 2013. E la vicenda finisce oggi davanti al Giudice di Pace.

La bestiola ferita era stata ritrovata da un uomo in un punto non precisato della strada provinciale 51 di Castellaro. Sempre chi aveva raccolto il micio, lo aveva poi trasportato fino allo studio del medico, a Sanremo. Il gatto era stato dunque curato da una preoccupante ferita lacero contusa. Da allora il dottore ha continuato a chiedere il conto al comune di Castellaro, il quale ha sempre, dall’inizio della vicenda, respinto qualsiasi richiesta di rimborso.

L’ente sostiene infatti che la strada sulla quale era stato recuperato l’animale ferito ha tre diverse zone comunali di competenza, suddivise tra Castellaro, Taggia e Riva Ligure.  Sempre secondo il comune  il veterinario non avrebbe mai specificato dove era stato trovato il peloso. Sarà il Giudice di Pace di Sanremo, il prossimo 7 marzo, a decidere chi ha ragione.

commenta