Quantcast
Ponente forever

Traffico di armi e droga nel Ponente ligure: dieci condanne in primo grado

La pena più alta a Carmelo Sgrò: quattordici anni, due mesi e venti giorni di carcere. Esclusa l'aggravante mafiosa

Imperia. Si è chiuso con dieci condanne, pronunciate oggi dal gup di Genova Filippo Pisaturo, il primo grado di giudizio dell’operazione dei carabinieri denominata Ponente Forever, volta a smantellare un traffico di droga e armi intercettato tra l’estremo Ponente Ligure e la Costa Azzurra. Un’operazione che ha visto coinvolti i carabinieri del Ros e del comando provinciale di Imperia ma anche, per quanto riguarda la parte francese, la Gendarmerie Nationale di Marsiglia e Parigi.

Nel settembre 2020, dopo diciotto mesi di indagini, su richiesta dei pm della Dda di Genova Marco Zocco e Giovanni Arena, erano scattate tredici misure cautelari con numerose contestazioni: dall’associazione per delinquere di stampo mafioso al traffico di droga e armi, fino al favoreggiamento della latitanza. Trentatré, invece, le misure scattate in Francia che hanno colpito figure apicali della criminalità locale, accusate di banda armata, traffico di armi e stupefacenti e rapina.

In Italia, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, al vertice dell’associazione dedita al traffico di armi e droga, soprattutto cocaina, hascisc, marijuana e, per quanto concerne le armi, anche dispositivi da guerra come Skorpion e AK 47 (Kalashnikov),  c’era Carmelo Sgrò, accusato tra l’altro di aver favorito la latitanza del 50enne Filippo Morgante, ritenuto esponente di spicco della cosca Gallico, condannato a 18 anni di carcere per associazione mafiosa, minaccia, detenzione di armi e associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti. Il nome di Sgrò compare anche nel filone che mira a far luce su un traffico di droga. Nel condannare Sgrò, il giudice ha però escluso l’aggravante del 416 bis.

Le condanne:

Carmelo Sgrò, 38 anni, nato a Oppido Mamertina (Reggio Calabria) e residente a Sanremo: 14 anni, 2 mesi e 20 giorni di reclusione, 65.600,00 euro di multa, pagamento delle spese processuali e di mantenimento in carcere;

Simone Calvini, 46 anni, nato e residente a Sanremo: 9 anni e 4 mesi di reclusione, 47.200 euro di multa, pagamento delle spese processuali e di mantenimento in carcere;

Armand Kercuku, 33 anni, nato in Albania, residente a Parma: 8 anni di reclusione, 50mila euro di multa, pagamento delle spese processuali e di mantenimento in carcere;

Raffaele Vitale, 50 anni, di Sanremo: 7 anni, 3 mesi e 20 giorni di reclusione, 37.200,00 euro di multa, pagamento delle spese processuali e di mantenimento in carcere;

Luca Colombi, 43 anni, nato e residente a Sanremo: 5 anni e 6 mesi di reclusione, 25mila euro di multa, pagamento delle spese processuali e di mantenimento in carcere;

Domenico Magnoli, 40 anni, nato a Cannes e residente a Valbonne in Francia: 4 anni di reclusione, 24mila euro di multa, pagamento delle spese processuali e di mantenimento in carcere; (esclusa aggravante 416 bis).

Giuseppe Di Giorno, 50 anni, nato e residente a Sanremo: 2 anni e 8 mesi di reclusione, 14mila euro di multa, pagamento delle spese processuali;

Walter Gambeggi, 33 anni, Cuneo: 5 mesi di reclusione, 1.300,00 euro di multa e pagamento delle spese processuali;

Jacopo Vargiu, 25 anni, nato a Ciriè (Torino) e residente a Boissano (Savona): 4 mesi di reclusione, 1000 euro di multa, pagamento delle spese processuali;

Axel Carbone, 25 anni, nato a Nizza e residente a Sanremo: 2 mesi di reclusione, 500 euro di multa, pagamento delle spese processuali.

Assolto Alfonso Gallico,  24 anni, di Palmi (Reggio Calabria), residente a Selvazzano Dentro (Pordenone).

leggi anche
Operazione Ponente Forever
I dettagli
Ponente Forever, 11 kg di droga rubati da un francese. Sgrò: «L’ho trovato a livello veramente Gomorra»
riviera24 - GIGN della Gendarmerie Nationale
Pericolo 'ndrangheta
“Ponente Forever”, oltralpe le indagini partono ad inizio 2019. I particolari del versante francese dell’inchiesta
tribunale imperia
Tribunale
Ponente Forever, sette arrestati fanno scena muta davanti al gip di Imperia
Operazione Ponente Forever
Ieri il blitz dell'arma
Tutto ha un prezzo, chili di coca e mitra dei terroristi nell’operazione “Ponente Forever”
Operazione Ponente Forever
I dettagli
Ponente Forever, l’operazione dell’Arma contro la ‘ndrangheta nell’Imperiese. Gli arrestati
Riviera24 - carabinieri notturna
Italia, francia e portogallo
Droga, mitra e latitanti in odore di ‘ndrangheta. I particolari dell’operazione internazionale “Ponente Forever”
Riviera24 - carabinieri notturna
Il blitz
“Ponente Forever”: armi, droga e ‘Ndrangheta tra Italia e Francia. Maxi operazione dei carabinieri
commenta