Quantcast
Sanità

Sanremo, sottosegretario Costa: «Sì a due punti nascite provinciali»

Bissolotti: «Sul fronte dell'ospedale nuovo di Taggia, come Liguria Popolare ci faremo promotori di un convegno»

Sanremo. «A proposito del punto nascite di Sanremo, trasferito a Imperia a causa dell’emergenza Covid, penso ci siano tutte le condizioni affinché questo territorio possa avere due centri di riferimento. Le scelte sulla Sanità non devono più essere legate a numeri e parametri. Credo e mi auguro che la pandemia ci abbia fatto riflettere anche su questo». A dichiararlo è il sottosegretario alla Salute del governo Draghi Andrea Costa.

L’esponente di Noi con l’Italia e Liguria Popolare è intervenuto questa mattina dall’ospedale Borea facendo il punto sull’emergenza Covid in Italia, nella nostra provincia e, quindi, trattando alcune tematiche di stringente attualità locale. Una di queste è la questione del punto nascite di Sanremo, per il quale il sindaco della Città dei Fiori e tutte le forze della città, di ogni colore politico, sono tornate a chiedere rassicurazioni al presidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Giovanni Toti (vedi correlato).

«Mi pare che si sia acquisita da parte di tutti la consapevolezza che i soldi spesi in sanità non siano più da considerarsi dei costi ma un investimento sul futuro. Se vogliamo essere credibili quando parliamo di sanità di prossimità, dobbiamo incominciare a dire che territori come la Liguria, per le sue caratteristiche morfologiche, meritano una prioritaria presenza distribuita dei presidi», – ha concluso Costa.

A fargli eco il vicepresidente di Liguria Popolare Antonio Bissolotti: «Con il consigliere Andrea Artioli abbiamo sottoposto al sottosegretario Costa anche le questioni prettamente locali che richiedono particolare attenzione. L’anno scorso avevamo già promosso una raccolta firme destinata al presidente Toti, per il ritorno all’ospedale Borea dei reparti delocalizzati. Il sottosegretario è rimasto stupito nel vedere che da Ventimiglia a Imperia c’è un solo punto nascite provinciale, alla luce di quanto avvenuto alla Vigilia di Natale, quando i medici sono dovuti accorrere al Borea per salvare una madre incita colpita da infarto».

«Sul fronte dell’ospedale nuovo di Taggia, come Liguria Popolare ci faremo promotori di un convegno, da tenersi in primavera, sempre alla presenza del sottosegretario Costa e dei principali attori del progetto, per comprenderne lo stato di fatto e le prospettive future. In qualità di presidente nazionale del comitato sull’edilizia sanitaria, il sottosegretario Costa è pronto a sostenere in ogni modo l’opera tanto attesa», – conclude Bissolotti.

leggi anche
Simone Baggioli
La dichiarazione
Baggioli (Forza Italia): «Riaprire a Sanremo il punto nascite»
riviera24 - alberto biancheri
Silenzio dissenso?
Punto nascite di Sanremo, Biancheri: «Toti rassicuri sul suo ritorno al Borea»
Daniele Ventimiglia lega
Sanità/2
Parto con miracolo al Borea, consigliere Ventimiglia: «Il punto nascite torni a Sanremo»
commenta