Quantcast
Oggetto. Senza nove titolari l’Ospedaletti può poco contro il Varazze, Maiano “Abbiamo fatto il massimo, ma è assurdo giocare così” - Riviera24
Risultati

Oggetto. Senza nove titolari l’Ospedaletti può poco contro il Varazze, Maiano “Abbiamo fatto il massimo, ma è assurdo giocare così”

La gara non inizia nel migliore dei modi per gli orange.

Riviera24-ospedaletti calcio

Ospedaletti. La parola ‘emergenza’ non è sufficiente per descrivere le condizioni nelle quali l’Ospedaletti si è trovato a scendere in campo oggi contro il Varazze Don Bosco.
Martelli squalificato, Cambiaso, Genovese e Ventrice positivi al covid, Alberti, Ambesi, Giovanati, Facente e Schillaci non disponibili, Frenna convocato ma non in condizione di giocare e, come se non bastasse, le due assenze dell’ultimo minuto: Negro febbricitante (ma negativo al test covid) e Calderone in isolamento. Formazione obbligata per mister Maiano che porta in panchina anche il preparatore dei portieri Messina, classe ’69.

La gara non inizia nel migliore dei modi per gli orange. Al 5’ il Varazze passa in vantaggio con la rete di Andreoni su azione di calcio d’angolo. L’Ospedaletti si riversa in avanti alla ricerca del pari sfiorandolo con il tentativo di Salmaso. Si mette in mostra anche l’esordiente Bazzoli, chiamato in causa dal tiro dalla distanza di Iardella. Sul seguente calcio d’angolo si scatena la ripartenza vincente orange concretizzata dal cross di Galiera per Cassini che firma la rete del pari al 32’.

L’Ospedaletti non molla e cerca il sorpasso prima con la punizione insidiosa di Aretuso, poi con la bordata dalla distanza di Fici neutralizzata da Faggiano. Il primo tempo si chiude sull’1-1. Nella ripresa il copione si ripete e il Varazze trova il nuovo vantaggio con Iardella dopo appena 4 giri di orologio. Vibranti le proteste per un sospetto fuorigioco. Nei secondi 45 minuti iniziano a pesare non poco le tante assenze in casa orange e i padroni di casa dilagano: Iardella firma la sua personale doppietta al 60’, poi Perasso al 73’ segna la rete del definitivo 4-1. Solo alcuni decisivi interventi di Bazzoli evitano un passivo più pesante per l’Ospedaletti prima del triplice fischio.

«Abbiamo fatto il massimo – ha commentato mister Christian Maiano al termine della partita – nel primo tempo ci siamo comportati bene, nella ripresa c’è stato un gol a dir poco dubbio e da lì sono crollati sia i nervi che il fisico. Abbiamo concluso la partita con la Juniores in campo, è assurdo dover giocare con tre casi di positività in prima squadra, sette nella Juniores e alcuni ragazzi in quarantena. Siamo arrivati in 18 con in panchina anche il preparatore dei portieri e Frenna infortunato. Avevo a disposizione 16 giocatori, più della metà dalla Juniores».

LE FORMAZIONI

Ospedaletti: 1 Bazzoli, 2 Alasia, 3 Fici, 4 Martini (15 Barbagallo), 5 Ferrari (18 Sahi), 6 De Mare, 7 Cassini, 8 Aretuso, 9 Sabre (14 Valcelli), 10 Salmaso, 11 Galiera (16 Garelli)
A disposizione: 12 Frenna, 13 Rovere, 17 Messina
Allenatore: Christian Maiano

Varazze Don Bosco: 1 Faggiano, 2 Patrone (20 Farci), 3 Rossi (14 Zeggio), 4 Buffo (18 Rebagliati), 5 Andreoni, 6 Caruso (19 Brini), 7 Perasso, 8 Bottino, 9 Tracanna, 10 Iardella, 11 Damonte
A disposizione: 12 Volpe, 13 Daudo, 15 Berardinucci, 16 Severi, 17 Perata
Allenatore: Paolo Mazzocchi

Arbitro: Sig. Giovanni Moro (Novi Ligure)
Assistenti: 1° Sig. Giuseppe Nicolosi (Genova); 2° Nicola Penasso (Albenga)

Marcatori: 5’ Andreoni, 32’ Cassini, 49’ e 60’ Iardella, 73’ Perasso
Ammoniti: De Mare, Fici, Maiano, Rossi
Espulsi: Messina

commenta