Quantcast
L’Ospedaletti torna a casa dopo due anni: per la prima al Ciccio Ozenda c’è la Cairese - Riviera24
Calcio eccellenza ligure

L’Ospedaletti torna a casa dopo due anni: per la prima al Ciccio Ozenda c’è la Cairese

Per il match di domani mister Maiano potrà contare sui recuperati Alberti, Negro e Schillaci. Oltre a Martelli squalificato, mancheranno anche Frenna, Ventrice, Ambesi, Giovanati, Cambiaso e Martini

riviera24 - calcio generica

Ospedaletti. Due anni lontano da casa non sono pochi, ma domani il lungo peregrinare orange per i campi della provincia conoscerà finalmente la parola ‘fine’. Al fischio d’inizio di Ospedaletti-Cairese sarà sancito il definitivo ritorno a casa sul sintetico del ‘Ciccio Ozenda’ che tanto è mancato dal dicembre del 2019. I lavori sono terminati e ora è il momento di lasciar parlare il calcio. Anche se, per il momento, si giocherà a porte chiuse.

A Ospedaletti arriva la Cairese, una delle big del campionato. I gialloblu si trovano al momento al terzo posto in classifica a quota 26 punti, a meno due dalla capolista ma con una gara in meno, e sono reduci da un turno di stop forzato per il rinvio della gara in programma domenica scorsa contro il Pietra Ligure.

«La settimana è andata bene, i ragazzi hanno messo in campo voglia e impegno – commenta mister Christian Maiano alla vigilia – sicuramente andiamo ad affrontare una partita difficile contando anche che loro hanno recuperato tutti dopo il rinvio di domenica scorsa. Finalmente torniamo a giocare sul nostro campo, per noi è una cosa importante».

Per il match di domani mister Maiano potrà contare sui recuperati Alberti, Negro e Schillaci. Oltre a Martelli squalificato, mancheranno anche Frenna, Ventrice, Ambesi, Giovanati, Cambiaso e Martini.

Arbitra l’incontro il sig. Lorenzo Pettirossi di Genova coadiuvato dagli assistenti Walter Nicastro (Genova) e Matteo Durante (Genova). Fischio d’inizio alle 15. La gara sarà a porte chiuse.

commenta