Quantcast
Biglietto anonimo contro il parroco di Santo Stefano: «Predichi meno e parli del Signore» - Riviera24
Lettera anonima

Biglietto anonimo contro il parroco di Santo Stefano: «Predichi meno e parli del Signore»

«Non mi turba il contenuto del messaggio, mi preoccupa lo stile della lettera anonima»

prete santo stefano lettera anonima

Santo Stefano al Mare. Non tutti accettano le prediche. O almeno è quello che deve aver ritenuto qualche parrocchiano di Santo Stefano al Mare che ha consigliato al Parroco di “stringere” ed essere più essenziale ma soprattutto di parlare del Signore e non di barzellette.

Don Umberto Toffani, parroco di Sato Stefano da 43 anni,  si è visto recapitare sotto la porta del suo studio un biglietto anonimo la sera di Capodanno, ma invece di trovare degli auguri ha letto questa frase: «Devi fare le prediche più brevi (max 10 minuti) non mezz’ora!!! E parlare del Signore e non delle barzellete. Capito?».

Il parroco, con l’ironia che lo contraddistingue da sempre e seppur con una velata comprensibile delusione, ha commentato direttamente dai social: «Grazie! I messaggi anonimi… sono inquietanti! Tanto più se ti vengono offerti come auguri a Capodanno. È come tirare la pietra… e nascondere la mano».

 

commenta