Quantcast
L'incontro

Visita del governatore Pier Franco Marrandino al Lions Club Ventimiglia

Presentato libro “Di un Amor DiVino“ scritto da Roberto Capaccio, insieme a Luigi Tabarini e con illustrazioni di Viviana Trentin

Visita del governatore Pier Franco Marrandino al Lions Club Ventimiglia

Ventimiglia. Nei suoi 58 anni di vita sono state tante le attività che il Lions Club Ventimiglia ha svolto in favore della comunità locale, e non solo. Aiuto concreto ai bisognosi, interventi nelle scuole per educare i giovani a migliori stili di vita, screening sanitari, supporto ad altre associazioni impegnate sul territorio, raccolta di alimenti per i concittadini, restauri di opere artistiche e, ancora, contributi per la Fondazione LCIF che in tutto il mondo interviene per grandi campagne nei paesi più poveri ma apporta il suo contributo anche in caso di calamità naturali nei paesi più evoluti. Stilare un elenco completo di quanto il club ha fatto è molto difficile. Per questo, con orgoglio per quanto si è fatto e si progetta di fare, ogni anno i soci si ritrovano per commemorare il suo “compleanno” e questo, di solito, avviene in contemporanea con la visita del governatore del distretto a cui appartiene il Lions club Ventimiglia.

Sabato scorso, infatti, il governatore Pier Franco Marrandino ha partecipato al direttivo del club, presieduto da Sauro Schiavolini, al fine di conoscere i progressi fatti, le attività di servizio e le eventuali problematiche. Nel corso del direttivo, tra l’altro, è stato deciso di contribuire alla raccolta fondi per ricomprare il sanificatore della Croce Verde Intemelia, distrutto da un gesto vandalico; il contributo è stato già consegnato. Successivamente ha preso parte alla riunione assembleare, e ha suggerito alcuni indirizzi e linee guida da seguire e, infine, ha consegnato dei riconoscimenti ai soci. Fra questi, particolarmente toccante il momento della consegna dell’attestazione di appartenenza al sodalizio da ben cinquanta anni a Gustavo Ottolenghi.

Ma le attività erano già cominciate nel pomeriggio, con la presentazione del libro scritto dal Lion Roberto Capaccio, insieme a Luigi Tabarini e con illustrazioni di Viviana Trentin, dal titolo “Di un Amor DiVino“ (edito da Alzani). Il testo nasce da diciotto disegni che ispirano la nascita di altrettanti racconti, scritti in modo alternato da due autori. La bellezza del paesaggio veneto ricco di storia, arte, cultura, enogastronomia e i ritmi scanditi dalle stagioni, fanno da sfondo all’opera. La moderazione dell’incontro, che si è concluso con un approfondito excursus sui vini veneti da parte del sommelier Giancarlo Orengo, è stata affidata al coordinatore distrettuale Lion per l’ambiente, Senia Seno.

commenta