Quantcast
Ventimiglia, cena di solidarietà dell'Associazione Noi4You contro la violenza - Riviera24
Atmosfera natalizia

Ventimiglia, cena di solidarietà dell’Associazione Noi4You contro la violenza

Fondi raccolti sono destinati ai bambini di alcune vittime di violenza che si trovano in difficoltà economiche e per progetti nelle scuole

Ventimiglia. Si è svolta giorni orsono presso il ristorante MARIXX di Ventimiglia la cena di solidarietà promossa dall’Associazione NOI4YOU alla quale hanno partecipato numerosi ospiti e tante volontarie. Calda atmosfera natalizia e cibo raffinato – sapientemente proposto dallo chef Riccardo Marcenaro – hanno accompagnato la serata che si è rivelata piacevolmente allegra e proficua.

Al tavolo d’onore, il sindaco Gaetano Scullino, la presidente dell’Associazione Laura Tibald, la consigliera regionale Mabel Riolfo, la vice sindaco di Vallecrosia Marilena Piardi e l’assessore ai servizi sociali di Camporosso Fulvia Raimondo. Presenti inoltre la psicologa Patrizia Sciolla – fondatrice dell’Associazione – e Rubyna Chaudhry, la giovane venticinquenne di origine pakistana, sostenuta dalla psicologa e conosciuta per le violenze subite, insieme a mamma e sorelle, fin da bambina.

Con voce chiara e grande coraggio, Rubyna ha raccontato la sua storia a chi ancora non la conosceva, quella cioè iniziata nel 2006 quando suo padre e lo zio paterno, pakistani residenti a Ventimiglia, volevano vietare a lei e alle sorelle di frequentare la scuola – ritenuta inutile per una donna pakistana. Tra i divieti – che vivere all’occidentale, inoltre, avevano già deciso per la più grande il matrimonio con un cugino al quale era già stata promessa da anni, matrimonio che la giovane non voleva assolutamente fare. Malgrado le violenze fisiche e psicologiche e le gravi minacce, Rubyna e le sorelle erano scampate a quel terribile destino, merito del coraggio e della tenacia della loro mamma, Bibi Gulsham, che aveva denunciato il marito anche a rischio della vita. Nascoste in una struttura segreta e lontana , grazie ai sacrifici e alla determinazione della loro mamma, le figlie hanno potuto studiare e lavorare realizzando il loro “sogno occidentale”. Rubyna oggi parla perfettamente 7 lingue, lavora e gira il mondo portando la sua storia e il suo coraggio affinché le tante donne vittime di violenza possano trarne forza ed esempio.

In occasione del Natale l’Associazione Noi4you, ha destinato parte dei fondi raccolti ai bambini di alcune utenti che si trovano in difficoltà economiche, per poter far trovare, anche a loro, un piccolo dono sotto l’albero di Natale, i rimanenti saranno destinati ai progetti nelle scuole. L’Associazione NOI4YOU ringrazia sentitamente tutti coloro che aderiscono con piacere alle iniziative finalizzate alla raccolta fondi per aiutare le donne vittime di violenza e promuovere presso le scuole la cultura del rispetto di genere.

commenta