Quantcast
Trecento allenatori da tutta Italia in Liguria per l’annuale conferenza nazionale - Riviera24
Canottaggio

Trecento allenatori da tutta Italia in Liguria per l’annuale conferenza nazionale

Il tema trattato sarà prettamente incentrato su “Attività Giovanile nel Canottaggio Under 11: la nuova -sfida”

Francesco Cattaneo

Genova. Trecento tecnici italiani si danno appuntamento a Genova in questa fine settimana, l’11 e 12 dicembre, per l’annuale Conferenza Nazionale Allenatori. Un appuntamento tecnico che si svolgerà a Genova sabato 11 dicembre nel Salone di Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, dalle 14.30 alle 19.30, e domenica 12 dicembre nella Sala Maestrale del Porto Antico con inizio dei lavori ore 8.30 e termine alle 12.30/13.

«Siamo particolarmente soddisfatti dell’attenzione riservata dalla Federazione alla nostra regione con l’organizzazione a Genova di questo importante appuntamento formativo nazionale: il tema, l’allenamento dei giovanissimi canottieri, è importantissimo perché strettamente correlato all’ampliamento dell’attività di base del nostro sport – spiega la presidente Carola Maccà La presenza del presidente federale, di alcuni consiglieri federali e del direttore tecnico testimoniano la rinnovata volontà di attenzione al nostro movimento e siamo felici di avere con noi il sindaco Bucci per l’apertura della conferenza».

Il tema trattato sarà prettamente incentrato su “Attività Giovanile nel Canottaggio Under 11: la nuova -sfida” e, dopo i saluti istituzionali rivolti sabato pomeriggio alle 14 dal sindaco Marco Bucci e dal presidente federale Giuseppe Abbagnale, interverranno i seguenti relatori: Andrea Farnese, professore di Scienze Motorie e Osteopata. Cultore della materia presso L’università degli studi di Parma dip. di medicina e chirurgia, parlerà di: “Dal Gioco-fiaba al gioco motorio/sportivo come strumento per lo sviluppo di apprendimenti tecnici nel bambino”; Giovanni Catizone, direttore area Fisico/motoria FIT- docente Università Cattolica e Scuola dello Sport, tratterà “Le valenze didattico-formative delle scienze auxologiche nella formazione del bambino”; Giulio Basso, responsabile tecnico del College Universitario Genova e capo allenatore del Rowing Club Genovese, svilupperà il tema del “Beach Sprint, una nuova specialità Olimpica”.

Sara Prandini, laureata in Scienze Motorie e Sportive e collaboratrice del Settore Pararowing, si occuperà di trattare “L’atleta pararowing, promozione e reclutamento”. Roberto Romanini, consigliere federale, tratterà il “Calendario remiero 2022 e i nuovi metodi di accesso ai Meeting Nazionali”. Pasquale Triggiani, Componente Commissione Coastal Rowing di World Rowing, illustrerà il “Coastal Rowing, sviluppo e prospettive nel panorama internazionale”. Ampio spazio lo avrà il direttore tecnico Francesco Cattaneo che proporrà la sua “Analisi Tecnica e riflessioni future”.

(Foto credits Canottaggio.org)

commenta