Quantcast
Traffico di cocaina dalla Calabria a Ventimiglia, un chilogrammo di droga sequestrato dalla Guardia di Finanza - Riviera24
Fiamme gialle

Traffico di cocaina dalla Calabria a Ventimiglia, un chilogrammo di droga sequestrato dalla Guardia di Finanza

Nascosta tra pacchi di pasta

guardia di finanza

Imperia. Oltre un chilogrammo di cocaina purissima, nascosta in uno scatolone tra pacchi di pasta, è stato intercettato dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Imperia, lo scorso 11 dicembre su un autobus che effettuava la linea Reggio Calabria-Ventimiglia, all’uscita del casello autostradale di Imperia Est.

Impegnato nella repressione dei traffici illeciti e nel concorso alla vigilanza sul rispetto delle disposizioni sanitarie relative all’emergenza epidemiologica in corso, il Comando provinciale della Guardia di Finanza ha intensificato la vigilanza anche sui passeggeri dei pullman di linea che collegano il sud Italia con l’estremo ponente ligure. Proprio grazie ai controlli più serrati, i finanzieri hanno inferto l’ennesimo colpo al traffico di sostanze stupefacenti: durante gli ordinari controlli agli automezzi in uscita dal casello autostradale di Imperia Est, i militari hanno ispezionato l’autobus proveniente dalla Calabria, rivenendo tra i vari bagagli posti all’interno della stiva del mezzo uno scatolone contenente un panetto da oltre 1 kg di cocaina purissima.

Dalle quotidiane attività di controllo del territorio è, di fatto, emerso che, con sempre maggiore frequenza, tali mezzi di trasporto vengono utilizzati non solo dai passeggeri con i relativi bagagli, ma assolvono anche al compito della spedizione di pacchi e corrispondenza tra i due estremi della penisola.

I militari operanti, infatti, insospettiti dall’elevato numero di colli presenti in stiva, la maggior parte dei quali non riconducibili ai passeggeri effettivamente presenti sul pullman, hanno deciso di approfondire il controllo facendo intervenire sul posto anche le unità cinofile e grazie alla segnalazione dei cani anti-droga e ad una più accurata ispezione di uno scatolone, è stato rinvenuto il prezioso contenuto, nascosto tra vari pacchi di pasta, sicuramente utilizzati come carico “di copertura”.

Lo stupefacente è stato messo a disposizione della locale autorità giudiziaria.

commenta