Quantcast
In carcere

Rubava già da adolescente, polizia arresta ventenne residente a Ventimiglia

Il ragazzo, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, è stato condannato con sentenza definitiva per reati commessi nella città di frontiera quando era ancora minorenne

controlli polizia ventimiglia

Ventimiglia. Aveva iniziato a rubare da ragazzino, tanto che ancora minorenne, in una sola notte e con la complicità di una ragazza ancora adolescente, si era intrufolato in due ristoranti e un centro estetico di Ventimiglia. Per questo ieri, agenti della Polizia di Stato hanno accompagnato nell’Istituto penale minorile di Torino, come disposto dall’autorità giudiziaria un giovane romeno residente nella città di frontiera.

Il romeno, oggi ventenne, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, è stato infatti condannato con sentenza definitiva. Reati per i quali il Tribunale per i Minorenni di Genova aveva dato ordine di carcerazione. La pena residua da scontare è stata determinata dai giudici in 5 mesi e 6 giorni di reclusione.

I fatti. Nel gennaio del 2020, la coppia di minorenni aveva svaligiato alcuni esercizi commerciali del centro di Ventimiglia. Al termine di una breve indagine, nella quale erano risultate decisive le immagini dei sistemi di videosorveglianza, i due erano stati individuati dagli investigatori del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Ventimiglia. Messi alle strette dai precisi riscontri raccolti a loro carico dai poliziotti, entrambi avevano poi confessato i reati commessi: tutti furti con scasso che avevano procurato ingenti danni alle strutture.

 

commenta