L'appuntamento

“Psr e Pac tra presente e futuro: quali scenari?”, venerdì 10 dicembre webinar di Confagricoltura Liguria

Confagricoltura Liguria si confronta con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Liguria, con il Ministero dell’Agricoltura e con gli uffici Comunitari sul PSR

confagricoltura bandiera

Imperia. Appuntamento venerdì 10 dicembre dalle 16,30 sulla pagina Facebook di Confagricoltura Liguria per un attesissimo webinar dal titolo “PSR e PAC tra presente e futuro: quali scenari?”. In diretta “online” si confronteranno sul presente e sulla “transizione”, nonché sul futuro cruciale del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Liguria, i tre fondamentali attori di tale strumento.

La Regione Liguria, con l’intervento del vice presidente con delega all’Agricoltura Alessandro Piana, e con Riccardo Jannone, dirigente dell’autorità di gestione del PSR della Liguria. Ci sarà l’autorevole presenza di Luigi Polizzi, direttore generale Politiche internazionali e dell’UE presso il Ministero dell’Agricoltura, l’intervento di Vincenzo Lenucci, direttore dell’area politiche europee ed internazionali, competitività di Confagricoltura. Interventi, infine, per quanto riguarda il “livello” europeo, con Cristina Tinelli, direttore a Bruxelles per Confagricoltura, e Roberto Berutti, responsabile dello sviluppo rurale presso il Gabinetto del Commissario Europeo all’Agricoltura.

«Momenti come questi dedicati al confronto e alla futura operatività di PSR e PAC – spiega il vice presidente di Regione Liguria con delega all’Agricoltura Alessandro Pianasono prioritari per ampliare la base decisionale e strategica della governance. Tra i temi chiave ricordiamo la sostenibilità, la biodiversità e quell’unicità frutto di materie prime da raccontare e da valorizzare con costanza e passione. Tutti punti in cima ai desiderata dei consumatori, ma anche dei produttori, che da sempre presidiano e salvaguardano il territorio. La nuova programmazione agricola racchiude perciò interessanti potenzialità per sostenere i giovani, per affrontare i problemi strutturali che possono penalizzare la redditività del comparto, per salvaguardare la fertilità del suolo e dell’ambiente, contribuendo al contempo a contenere i cambiamenti climatici. L’approccio agroecologico è una via prioritaria, insieme alla riduzione della burocrazia che diventa realtà, anche grazie alla riconferma della gestione regionale dei PSR che rafforza il ruolo degli enti territoriali nell’attuazione di una politica attenta alle specificità locali».

«Il titolo del webinar – precisa il presidente di Confagricoltura Liguria, Luca De Michelis – racchiude in sé quelli che sono i temi che vorremmo fossero oggetto degli interventi degli autorevoli interlocutori, declinati per le singole competenze degli stessi, ovvero il livello comunitario, quello del Ministero e quello della Regione Liguria».

«Ogni singolo contributo dovrà, nei nostri auspici, delineare quello che è lo stato dell’arte della PAC e del PSR verso il nuovo periodo di programmazione, con un chiaro riferimento a quelle che sono le singole competenze della Regione, del Ministero e dell’Unione Europea e del tanto lavoro fatto, ed in itinere» – aggiunge.

«Siamo fermamente convinti – conclude il presidente ligure di Confagricoltura – che il periodo decisionale che stiamo vivendo sia di assoluta importanza per supportare le nostre imprese, anche grazie ai fondi aggiuntivi del PNRR, verso una maggiore competitività, dimensione aziendale, innovazione di prodotto e di processo per poter ‘stare’ davvero su mercati sempre più internazionali e sempre più modificati da quello che stiamo vivendo».

commenta