Quantcast
Liguria, il premio "Io faccio la mia parte" va alla biologa marina Sabina Airoldi e al contrammiraglio Sergio Liardo - Riviera24
Il riconoscimento

Liguria, il premio “Io faccio la mia parte” va alla biologa marina Sabina Airoldi e al contrammiraglio Sergio Liardo

Consegnato dall'Accademia Kronos

Sabina Airoldi e Sergio Liardo

Genova. Nella serata di ieri il presidente nazionale di Accademia Kronos, Franco Floris, ha consegnato il premio “Io faccio la mia parte” alla biologa marina e direttore di progetto dell’Istituto di Ricerca Tethys, Sabina Airoldi, e al contrammiraglio Sergio Liardo, direttore marittimo della Liguria e Comandante della Capitaneria di Porto di Genova.

La cerimonia si è svolta presso la sala “7 maggio”, all’interno della sede della Capitaneria di Porto di Genova. A Sabina Airoldi Accademia Kronos ha riconosciuto gli importanti obiettivi raggiunti da Tethys nel Santuario dei cetacei Pelagos, in un lavoro ultra decennale che ha coinvolto lei e tutto il suo team di ricerca.

«Sono onorata di aver ricevuto questo premio importante da Accademia Kronos – ha dichiarato Sabina Airoldi -. Credo di portare la voce mia e di tutti i miei colleghi dell’Istituto Tethys che da oltre 30 anni si occupano di studiare e proteggere i cetacei del Mediterraneo. Qui nel Santuario Pelagos abbiamo messo tutta la nostra forza e la nostra volontà e ognuno di noi ha fatto la sua parte. Insieme abbiamo tutti fatto la nostra parte».

Al contrammiraglio Sergio Liardo è stato invece riconosciuto un doppio premio: uno per il lavoro svolto come Direttore marittimo della Liguria e Comandante della Capitaneria di Porto di Genova, l’altro in rappresentanza del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera. Per entrambi i premi è stato riconosciuto il grande impegno della Guardia Costiera nella difesa dell’ambiente marino attraverso numerose attività diffuse su tutto il territorio.

«Per noi è un grande privilegio ricevere questo premio dell’Accademia Kronos – ha commentato l’ammiraglio Liardo -. È un riconoscimento che va a tutti noi per l’impegno che abbiamo dimostrato in questi anni per la salvaguardia dell’ambiente marino e per lo sviluppo di professionalità che ci hanno permesso di portare a termine tante attività che prima erano estremamente difficoltose. Questo riconoscimento va alle circa 11mila donne e uomini delle nostre Capitanerie».

«La campagna ‘Io faccio la mia parte’ – ha spiegato il presidente nazionale di Accademia Kronos, Franco Florisè un’assunzione di responsabilità personale. Noi siamo abituati a chiedere agli altri (al governo, al ministro, al sindaco…etc.) di risolvere i grandi problemi: è arrivato il momento che ognuno di noi cominci a fare direttamente qualcosa. Le ‘piccole azioni’ possono fare la differenza: prese singolarmente appaiono poca cosa, ma insieme, milioni di ‘piccole azioni’, sono in grado di fare la vera differenza».

commenta