Quantcast
Consiglio regionale

Liguria, Fratelli d’Italia interviene sul caro bollette

Con un ordine del giorno il capogruppo di Fratelli d’Italia propone l’abbattimento delle tariffe energetiche attraverso l’eliminazione dell’IVA e degli oneri accessori

Bollette

Genova. Con un ordine del giorno il capogruppo di Fratelli d’Italia propone l’abbattimento delle tariffe energetiche attraverso l’eliminazione dell’IVA e degli oneri accessori.

«Il caro bolletta sarà un salasso per molti italiani e andrà a colpire le fasce più deboli e che hanno maggior bisogno di tutela, mentre il Governo si sta impantanando nelle scelte su come arginare questa futura emergenza economica arriva una proposta di buonsenso dal capogruppo in Regione Liguria del partito di Giorgia Meloni che da sempre è vicino alle esigenze dei più deboli: chiunque abbia visto una bolletta della luce o del gas sa benissimo che la componente energia non è la più dispendiosa – commenta Stefano Balleari sono tasse, IVA e oneri accessori a incidere nettamente sull’importo finale della bolletta. Per questo ho chiesto con un ordine del giorno oggi in consiglio che Regione Liguria con il presidente Toti e la giunta si facciano portatori della proposta di togliere alle fasce più deboli, secondo precisi parametri ISEE, gli oneri accessori oltre che l’IVA per anestetizzare questi aumenti che arriveranno ad incidere tra il 30% ed il 50%».

La proposta è stata votata all’unanimità.

commenta