Quantcast
Etichetta Olè, Piana: «In Liguria nuovo approccio alla biodiversità» - Riviera24
Oltre l'etichetta

Etichetta Olè, Piana: «In Liguria nuovo approccio alla biodiversità»

Uno strumento di valorizzazione delle produzioni locali che consente di “connettere” i produttori liguri con i propri consumatori in pochi passaggi intuitivi

Alessandro Piana

Genova. Riscoperta della sostenibilità in tutte le sue declinazioni, dalla biodiversità al benessere degli animali, storytelling del prodotto e del territorio, così come è vissuto da chi lo presidia costantemente e si dedica con passione al processo produttivo. Biodiversità che conferisce qualità ai prodotti, produzioni che aiutano a salvaguardare la biodiversità stessa perpetuando un equilibrio millenario. Sono solo alcuni degli aspetti messi in luce dall’etichetta OLÈ (Oltre l’Etichetta): uno strumento di valorizzazione delle produzioni locali che consente di “connettere” i produttori liguri con i propri consumatori in pochi passaggi intuitivi. Si offre così la possibilità al consumatore di conoscere l’azienda, le caratteristiche del prodotto e di avere una maggiore consapevolezza delle conseguenze ambientali e socioeconomiche delle proprie scelte alimentari.

Il nuovo standard di tracciabilità per le eccellenze casearie e della zootecnia nasce all’interno della programmazione europea Interreg Alcotra Biodiv’ALP e Marittimo CambioVia per far emergere il valore delle produzioni provenienti da aree ad alta qualità ambientale e ricche di biodiversità. Il progetto tramite il coinvolgimento degli Enti Parco e di ANCI, coinvolge le aziende dei parchi dell’entroterra ligure (Alpi Liguri, Beigua, Antola e Aveto) e delle aree Natura2000 delle Valli Bormida e Vara.

OLE’ si compone di una parte cartacea con un QR Code di collegamento al sito e all’app lamialiguria che apre una serie di approfondimenti semplici e coinvolgenti sulle aziende e sui prodotti. Inoltre 3 pittogrammi che le stesse aziende hanno scelto tra una serie numerosa, indicano, già sul cartaceo collocato sui prodotti, i 3 valori che maggiormente le rappresentano.

«L’iniziativa Oltre l’Etichetta – dichiara il vice presidente di Regione Liguria con delega all’Agricoltura Alessandro Piana è molto più di un semplice riconoscimento alle produzioni di qualità e virtuose per il territorio: intende semmai essere uno strumento di valorizzazione delle eccellenze delle aree protette liguri e un’occasione per il consumatore di riscoperta delle tradizioni e dei processi produttivi etici, trasparenti e sicuri. Un’azione di divulgazione e presentazione immediata, attraverso informazioni chiare e multimediali che mette al centro la biodiversità dei luoghi, la qualità delle materie prime, il benessere animale e la tutela del paesaggio tramite prodotti identitari e non replicabili altrove, capaci di diventare il simbolo di un territorio e di suscitare emozioni».

Al momento OLE’ è utilizzato e fruibile sul sito “La mia Liguria” per una ventina di aziende, ma molte altre sono già state coinvolte. Un progetto in continua evoluzione avviato dal comparto della zootecnia di montagna e che si estenderà anche ad altri settori. I Progetti CambioVia e Biodiv’ALP Probiodiv hanno coinvolto un ampio gruppo interdisciplinare di esperti per sviluppare studi sui servizi ecosistemici forniti dalla biodiversità da un punto di vista naturalistico, sociale ed economico. Sono stati sviluppati modelli per valutare e far emergere il valore economico dell’ambiente all’interno delle filiere, strategie di marketing per il territorio, la comunicazione al consumatore, la crescita della consapevolezza sull’importanza delle scelte di consumo per la salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità.

«La biodiversità dei parchi – aggiunge Giulio Oliveri, presidente Parco dell’Antola, referente del centro per la valorizzazione dei prodotti – è un valore per la comunità anche per la qualità che conferisce alle produzioni del territorio. Le aziende hanno imparato ad apprezzare questo valore ambientale e a promuoverlo nella comunicazione dei propri prodotti. Con questi progetti (CambioVia e Biodiv’Alp) si mette a sistema questo processo per tutte le aree protette e con Olè si offre uno strumento facile ed operativo di dialogo tra produttore e consumatore».

L’Etichetta OLE’ nasce in seno al Settore Politiche della natura e delle aree interne, protette e marine, parchi e biodiversità della Regione e dalle elaborazioni del gruppo di lavoro; ideata e progettata dal Dipartimento Architettura e Design e integrata nei portali regionali di promozione lamialiguria in collaborazione con Liguria Digitale.

commenta