Quantcast
Aggiornamento

Esplosione a San Biagio della Cima, dichiarato inagibile un solo appartamento

Oltre al locale dell'abitazione soprastante. Accertamenti in corso

San Biagio della Cima. Dopo la grande paura provata ieri sera, si è ridimensionato l’episodio conseguente l’esplosione di una bombola di gas in via Comunale, nel centro storico di San Biagio della Cima. Un solo appartamento, quello in cui è avvenuta la deflagrazione, e una stanza dell’alloggio soprastante, sono stati dichiarati inagibili dai vigili del fuoco, intervenuti sul posto. Nell’immediatezza dell’accaduto, l’intera palazzina di tre piani era stata evacuata, ma già da oggi, quasi tutti gli inquilini potranno tornare a casa.

L’unico sfollato è il giovane di 23 anni abitante nell’appartamento in cui si è verificata l’esplosione, che sarebbe dovuta a una fuga di gas da una bombola da cucina. Quando il giovane nel pomeriggio di ieri è rincasato, la casa era satura di gas. Il 23enne ha aperto la porta e acceso la luce: in quel momento si è verificata la detonazione. Un’onda d’urto molto forte, udita in diversi punti del paese, che si è propagata anche per la tromba delle scale della palazzina, mandando in frantumi porte e finestre degli alloggi.

Solo per un miracolo il giovane non ha riportato gravi traumi: è rimasto ferito in modo lieve ad una mano e al volto.

I carabinieri di Bordighera, al comando del capitano Saverio Cappelluti, e i vigili del fuoco stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’accaduto ed accertare eventuali responsabilità riguardanti la regolarità dell’impianto.

leggi anche
esplosione San Biagio
Centro storico
San Biagio della Cima, esplode bombola di gas: danneggiata palazzina
esplosione San Biagio
La ricostruzione
San Biagio della Cima, esplode bombola: quattro appartamenti danneggiati, tre sfollati e un ferito
commenta