Quantcast
Consiglio regionale, chiusura anticipata del bando per associazioni e società sportive dilettantistiche - Riviera24
La seduta

Consiglio regionale, chiusura anticipata del bando per associazioni e società sportive dilettantistiche

Affrontati diversi temi

Consiglio regionale

Genova. Nel pomeriggio di oggi si è svolta una seduta del Consiglio regionale. Sono stati affrontati diversi temi:

Inquinamento prodotto dalle navi da crociera nel porto della Spezia
Paolo Ugolini (Mov5Stelle) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dal collega del gruppo, in cui ha chiesto alla giunta, alla luce dell’evoluzione del traffico crocieristico previsto nel porto spezzino, di integrare e approfondire quanto è previsto dalla delibera della giunta del 2018 “Approvazione misure urgenti per la riduzione delle concentrazioni degli inquinanti in area ambiente in Regione Liguria” e di avviare una VIIAS prima dell’iter di approvazione della nuova stazione crocieristica.

L’assessore all’ambiente Giacomo Giampedrone ha precisato che la valutazione annuale della qualità dell’aria dimostra un sensibile miglioramento dei dati e questo fa prevedere per l’anno in corso valori al di sotto dei limiti e una riduzione ulteriore rispetto al passato. L’assessore ha aggiunto che una commissione tecnica, composta da tutti gli enti coinvolti, approfondirà il tema delle ricadute causate da una implementazione del traffico crocieristico.

Convocazione del Tavolo per il patto per il clima e il lavoro
Su questo argomento sono state presentate una interrogazione, illustrata da Selena Candia (lista Ferruccio Sansa presidente) e sottoscritta da tutto il gruppo, e una interpellanza, illustrata da Luca Garibaldi (Pd-Articolo Uno) e sottoscritta da tutto il gruppo. Candia ha chiesto alla giunta i tempi e le modalità di realizzazione del “Patto per il Lavoro e per il Clima”. Il consigliere ha rilevato che il presidente del Consiglio dei ministri Mario Draghi ha definito la “transizione ecologica” una necessità e che la Regione Emilia Romagna è stata la prima a definire un Patto per il Lavoro e per il Clima nel novembre del 2020. Garibaldi ha chiesto alla giunta i motivi per cui, sei mesi dopo agli annunci in aula da parte della giunta, non è stato ancora convocato il Tavolo di confronto per il patto per il clima e il lavoro. Il consigliere ha ricordato che nella seduta di Bilancio 2021 la giunta aveva trasformato il “Patto per il lavoro” in “Patto per il lavoro e il clima” per tenere conto sia dei temi occupazionali che di quelli ambientali.

L’assessore all’ambiente Giacomo Giampedrone ha illustrato le iniziative già avviate dalla giunta per lo sviluppo sostenibile, a partire dal 2018 e, infine, ha dichiarato che si prevede di presentare la strategia regionale in approvazione in giunta entro il 2022.

L’assessore al Lavoro Gianni Berrino ha garantito, una volta che il tavolo sarà convocato, la partecipazione dei tecnici dell’assessorato.

Chiusura anticipata bando associazioni/società sportive dilettantistiche
Roberto Arboscello (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interpellanza, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta per quale motivo non si è attivata per reperire ulteriori risorse da destinare al bando del 2021 a favore delle associazioni e società sportive dilettantistiche riaprendo, di conseguenza, la finestra temporale per la presentazione delle domande di contributo. Il consigliere ha rilevato che un nuovo bando non sembra corrispondere alle reali esigenze delle realtà rimaste escluse dal bando Filse.

L’assessore allo Sport Simona Ferro ha sottolineato l’impegno della giunta attraverso il bando oggetto dell’interpellanza e ha spiegato che, grazie ad una informazione capillare, questo bando ha avuto un grande successo al punto che sono arrivate molte più domande rispetto alle risorse disponibili e si è impegnata a reperire ulteriori fondi per soddisfare anche le domande rimaste escluse da primo bando.

Valutazioni della Giunta dopo l’audizione sul biodigestore a Saliceti
Paolo Ugolini (Mov5Stelle) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dal collega del gruppo e da Roberto Centi (Lista Ferruccio Sansa presidente) e Davide Natale (Pd-Articolo Uno), in cui ha chiesto alla giunta come valuta le carenze istruttorie emerse nell’audizione in IV Commissione che avrebbero portato al rilascio del PAUR (Provvedimento autorizzatorio unico regionale) sul biodigestore di Saliceti e se chi ha proposto il progetto può avvalersi dei finanziamenti pubblici previsti dal decreto Mite del 6 agosto 2021.

L’assessore all’ambiente e al ciclo dei rifiuti Giacomo Giampedrone in una risposta dettagliata ha ricostruito le verifiche tecniche effettuate, quindi – ha concluso – il procedimento di autorizzazione è avvenuto nel pieno rispetto delle normative comunitarie, nazionali e regionali in materia di tutela ambientale e nel rispetto della biodiversità.

VIA sul collegamento ferroviario tra Porto di Genova e Terzo Valico
Sergio Rossetti (Pd-Articolo Uno) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta a che punto è la procedura di VIA sul collegamento ferroviario tra il porto di Genova e il Terzo Valico, attraverso il Parco Campasso, rispetto alla successiva possibilità di produrre eventuali osservazioni. In aula il consigliere ha aggiornato l’interrogazione rilevando che la Via è stata emessa nei giorni scorsi e ha chiesto che la Regione promuova presso il commissario un’adeguata informazione sul documento.

L’assessore all’ambiente e alle infrastrutture Giacomo Giampedrone ha illustrato nel dettaglio la Via e ha ricordato le consultazioni con la popolazione interessata all’opera e ha spiegato che tutta la documentazione è pubblicata sul sito della Regione nelle pagine dedicate ai provvedimenti di Via. L’assessore ha aggiunto che il 10 dicembre è stata attivata da Cociv la procedura di Via-Paur e che la “fase pubblica” sarà adeguatamente pubblicizzata. Giampedrone, infine, ha ricordato un recente incontro nel merito con il presidente del Municipio competente.

Servizio di ristorazione del Campus Parco Scientifico Tecnologico a Erzelli
Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno sottoscritto da tutti i gruppi che impegna la giunta a proseguire il confronto con le organizzazioni sindacali, di concerto con il Comune di Genova, per la vertenza del servizio di ristorazione del Great Campus Parco Scientifico Tecnologico a Erzelli, a Genova, e ad intervenire presso le aziende interessate al servizio di ristorazione per evitarne il ridimensionamento, in attesa della realizzazione dei nuovi e importanti progetti sulla collina di Erzelli. Nel documento si ricorda che i 29 lavoratori della mensa da oltre un anno e mezzo sono di fatto in regime di “cassa integrazione Covid” a rotazione, che determina una pesante riduzione del reddito, e che, una volta esauriti gli ammortizzatori sociali, potrà esser attivata la procedura di licenziamento.

leggi anche
sport generica
L'opinione
Bando società sportive, Gruppo Pd: «Ha soddisfatto non più del 30% della platea dei richiedenti»
Lilli Lauro
All’unanimità
Consiglio regionale, approvato ordine del giorno di Lilli Lauro per prorogare la scadenza del ‘Bonus Taxi’
commenta